Cotolette di seitan con panatura alle erbe e mandorle

Ingredienti per 4 persone

  • gr 300 di seitan
  • gr 30 di pangrattato
  • 2 cucchiai di rosmarino, maggiorana e salvia freschi
  • 1 cucchiaio di mandorle
  • 2 cucchiai di olio evo
  • gr 100 di farina di riso
  • sale integrale marino

Preparazione

Preparate la vostra pastella, diluendo la farina con l’acqua (circa 100 millilitri) in modo tale da poter ottenere un composto non troppo denso.

Mescolate gli ingredienti per la panatura: pangrattato, erbe tritate finemente e una presa di sale.

Tracker Localizzatore satellitare GPS per controllare i spostamenti in direttaTagliate il seitan a fette spesse circa mezzo centimetro; quindi bagnatele nella pastella, sgocciolatele bene, e passatele nella panatura da entrambi i lati, pressando leggermente affinché quest’ultima aderisca bene.

Scaldate il forno a 200 °C.

Adagiate le fettine di seitan all’interno di una teglia, ricoperta con carta da forno unta d’olio, e cuocetele 20 minuti girandole a metà cottura.

Servite le vostre cotolette in tavola quando sono ancora ben calde.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

Frullatore - Personal Blender 250 XL
Frullatore con due shaker grandi

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 145

Annunci

Riso basmati pilaff al curry e carciofi

Ingredienti per 4 persone

  • 6 carciofi
  • gr 320 di riso basmati integrale
  • 1 cipollotto
  • 1 limone bio
  • 2 cucchiai di olio di cocco
  • 1 cucchiaio di menta fresca tritata
  • 2 cucchiaini di curry
  • ml 500 di brodo vegetale
  • peperoncino secco
  • sale marino integrale
  • pepe

Preparazione

Come prima cosa preparate il brodo vegetale, seguendo la ricetta che trovate nel nostro blog.

Mondate i carciofi e tagliateli a fettine, mescolateli con 2 cucchiai di succo di limone per non farli annerire.

Tritate il cipollotto.

Fate sciogliere l’olio di cocco insieme al curry in una casseruola del diametro di circa 24 cm, adatta anche per la cottura in forno.

Appena inizia a sfrigolare aggiungete il cipollotto e i carciofi, salate pepate e unite il peperoncino.

Rilevatore per trovare le lenti delle telecamere spia anche spente

Saltate il tutto per 5 minuti, poi aggiungete il riso e amalgamatelo bene. Versate il brodo bollente, mescolate e chiudete con un coperchio.

Trasferite la pentola nel forno caldo a 200° per 15 minuti.

Lasciate riposare fuori dal forno la casseruole con il coperchio per 5 minuti.

Quindi mescolate con cura il riso e completate cospargendo la menta un momento prima di servire.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Soyabella Modello SB - 130
Per produrre in casa latte di soia, di riso, arachidi e mandorle

Voto medio su 54 recensioni: Da non perdere

€ 149

Lasagne agli asparagi

Ingredienti per 6 persone

Preparazione

Mondate gli asparagi privandoli delle parti più coriacee e riduceteli in rondelle.

Rosolate gli scalogni tritati con 2 cucchiai d’olio per 5 minuti abbondanti, quindi unite gli asparagi facendoli tostare brevemente.

Salate, pepate e unite i pinoli e mezzo bicchiere d’acqua . coprite con un coperchio  e lasciate stufare per 10 minuti. Alla fine frullate un terzo degli ortaggi ricavando una crema.

Lessate la pasta in acqua salata.

Disponete un filo di crema di asparagi sul fondo di una pirofila di circa 25×32 cm, poi disponete uno strato di sfoglia, un po’ di crema e un po’ di asparagi stufati.

Ripetete l’operazione e concludete con gli asparagi stufati .

Infornate le lasagne a 180° per circa 25 minuti.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Minipimer - Moulinex Faciclick Bianco

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 44

Spaghetti quadrati al ragù di soia

Ingredienti per 4 persone

  • gr 350 di spaghetti quadrati
  • gr 400 di soia disidratata
  • gr 500 di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe

 

Preparazione

Iniziate la preparazione di questo piatto, facendo un battuto tritando carota, cipolla e sedano.

In una padella antiaderente fate rosolare il battuto con 3-4 cucchiai d’olio per circa dieci minuti a calore medio basso.

CIBO CRUDO

Aggiungete, quindi, la soia e fate rosolare per qualche minuto.

Unite poi il vino, fate sfumare e, quando il liquido sarà evaporato, aggiungete la passata.

Lasciate cuocere il vostro ragù a fuoco medio per circa 40-50 minuti, aggiungendo dell’acqua se necessario.

Aggiustate di sale e pepe.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata per 2-3 minuti e conditela con il ragù.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Essiccatore 5 livelli - Geo Solemio Basic
Con cinque vaschette di essiccazione di plastica e moderno display digitale dotato di programmi preimpostati
€ 195

Stufato di carote e asparagi con zenzero olive e nocciole

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Mondate le carote, riducetele in bastoncini lunghi circa 5-6 cm e alti mezzo centimetro.

Pelate lo zenzero e grattugiatelo grossolanamente oppure tritatelo, a seconda degli strumenti che avete a disposizione.

CIBO CRUDO

Affettate i cipollotti sottilmente e metteteli nella cocotte insieme a 2 cucchiai d’olio, coprite con il coperchio e fateli rosolare a calore basso per 5 minuti.

A questo punto aggiungete le carote e lo zenzero, salate appena e continuate la cottura per 10 minuti, sempre a pentola coperta, sfruttando il vapore prodotto che dovrebbe consentire di non aggiungere altri liquidi.

Unite, quindi le olive e continuate la cottura per 5 minuti.

Private gli asparagi della parte coriacea finale e tagliateli a pezzi lunghi come quelli delle carote.

Aggiungeteli nella cocotte e proseguite la cottura per altri 10 minuti prima di levare dal fuoco.

Sgusciate le nocciole, se necessario, e poi tostatele per 5 minuti in un pentolino su un fuoco minimo.

Una volta intiepidite, sfregatele tra le mani per eliminare la pellicina e tritatele grossolanamente.

Cospargete lo stufato con le nocciole, l’erba cipollina e portate in tavola.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Piastra ai Cristalli di Sale

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 18.3

Spaghettini di riso nero con legumi freschi al vapore

Ingredienti per 4 persone

  • gr 320 di spaghetti integrali di riso nero
  • gr 250 di piselli freschi
  • gr 200 di fave fresche
  • 1 limone bio
  • una manciata di erba cipollina
  • prezzemolo
  • mentuccia
  • gr 40 di sesamo
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe nero

Preparazione

Mettete sul fuoco una pentola adatta per la cottura a vapore con 1,5 litri d’acqua.

Quando l’acqua bolle, posizionate il cestello per il vapore con i piselli e le fave, coprite e fate cuocere per una decina di minuti.

CIBO CRUDO

Riunite in una ciotola 4 cucchiai d’olio, il succo di limone e un pizzico di pepe nero, possibilmente appena macinato.

Quindi emulsionate il tutto con una forchetta fino a quando il composto diventa gonfio.

Sfogliate e strizzate bene i mazzetti di erbe aromatiche.

Levate il cestello dalla pentola e, dopo aver salato l’acqua, tuffatevi gli spaghetti e scolateli al dente, quindi dopo circa 3-4 minuti, in una ciotola.

Condite gli spaghetti con l’emulsione, i piselli e le fave.

Distribuite la pietanza nei piatti cospargendola con il trito di erbe e i semi di sesamo.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Tegame Magnum Petra
Disponibile in diverse misure
€ 42.9

Risotto integrale di spinaci al limone e yogurt

Ingredienti per 4 persone

  • gr 200 di riso integrale
  • gr 250 di spinaci
  • gr 80 di yogurt di soia
  • 1 limone bio
  • 1 bicchiere di vino bianco vegan
  • olio evo
  • ml 800 di brodo vegetale
  • sale marino integrale
  • pepe nero

CIBO CRUDO

Preparazione

Iniziate la preparazione di questo piatto facendo il brodo vegetale, secondo la ricetta che trovate nel nostro blog.

Ricavate 2 cucchiai di succo dal limone e poi grattugiate metà della scorza.

Scottate gli spinaci in acqua bollente leggermente salata per 1 minuto, quindi tuffateli in acqua e ghiaccio.

Scolateli di nuovo e strizzateli con cura, poi frullateli con il succo del limone e teneteli da parte.

Scaldate il riso a secco in una casseruola, sfumatelo con il vino e lasciatelo evaporare.

A questo punto bagnate con un po’ di brodo vegetale bollente e proseguite la cottura del riso come se fosse un normale risotto, mescolando e aggiungendo poco brodo alla volta.

Amalgamate, poco prima di levare dal fuoco, lo yogurt e la scorza grattugiata.

Mescolate in modo da riscaldare bene i vari ingredienti ma non cuocete ulteriormente per non fare annerire gli spinaci.

Se il risotto diventasse troppo asciutto, stemperate con poco brodo.

Salate, pepate e nei piatti completate con un cucchiaino d’olio ogni porzione.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Tritaverdure e Erbe in Acciaio Inox
Per tritare verdure, prezzemolo, erbette
€ 32

Sul Pianeta dei Conigli sbarca il Coniglio pasticcere

Ha viaggiato per 10 anni e finalmente ha trovato il suo approdo, al Pianeta dei Conigli. Esperienza ne ha da vendere, ed è fine conoscitore dei prodotti e delle tecniche. Sa bene come utilizzare il cremor tartaro, quanta maizena aggiungere e come miscelare farine e aromi.

Chi se la sente di affrontarlo e confrontarsi in una sfida all’ultima briciola? Provette pasticcere e improvvisati pasticceri, bravi cuochi ed eccellenti cuoche, è il momento di mettervi alla prova. Dimenticatevi burro, uova, latte, yogurt e formaggi tradizionali. Sarebbe fin troppo facile.

In occasione del 10 anno della fondazione, l’Associazione AmiCOniglio Onlus in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento Il Pianeta dei Conigli, ha pensato di dare spazio alla dolcezza, che tanto i Conigli ispirano, per farla vivere in dolci preparazioni gustose e invitanti, e vendo per giunta premiati.

Come è possibile? Basta iscriversi alla I^ edizione della Gara di Dolci Vegan “Dolce Coniglio”, che si svolgerà il 19 maggio 2018. Cosa bisogna fare per iscriversi? Quanto si paga? Che dolci sono ammessi? Cosa si vince? Chi sarà a giudicare il mio dolce? Iniziamo col dire che l’iscrizione è gratuita, e sono ammessi tutti i tipi di dolci, basta che gli ingredienti usati siano cruelty free, ovvero non contengano prodotti animali o di origine animale. L’iscrizione è gratuita, basta portare un coltello, un cucchiaio, quanto necessario per servire il proprio dolce.

Ai piatti e a tutto l’occorrente per gustarli ci pensa l’organizzazione. I primi tre dolci classificati, in base ai voti espressi dagli assaggiatori, verranno premiati con buoni per una spesa bio. La giuria sarà composta da tutti coloro, che vorranno approfittare per assaggiare tutti i dolci in gara.

Per tutte le info e per iscriversi inviare una mail a garadolcivegan@amiconiglio.it, o chiamando Roberta al 346.32892161.

Pasticceri e pasticcere, siete pronti a sfidarvi?

Questo il regolamento di gara:

Per iscriversi è necessario mandare un messaggio a garadolcivegan@amiconiglio.it
• La partecipazione come concorrenti è gratuita
• I partecipanti devono comunicare gli ingredienti e il nome del dolce che intendono presentare entro il 17 maggio 2018, utilizzando l’indirizzo mail garadolcivegan@amiconiglio.it
• Ciascun concorrente non potrà presentare più di un dolce, ovviamente rigorosamente vegano, ovvero preparato senza l’uso di uova, latte, burro, formaggio, miele, né qualsivoglia prodotto animale o di sua derivazione. Tenere presente che i dolci saranno conservati per alcune ore fuori dal frigo.
• Gli iscritti e le iscritte dovranno portare l’occorrente necessario per tagliare e/o sporzionare il dolce. Piatti, posate e tovaglioli saranno messi a disposizione dall’organizzazione .
• Ad ogni dolce verrà abbinato un numero.
• Gli assaggiatori pagheranno € 2,00 per partecipare (quota che sarà devoluta tutta al recupero dei conigli) e saranno muniti di un tagliando su cui saranno riportati tutti i numeri dei dolci. Dopo aver assaggiato tutti i dolci in gara, esprimeranno il proprio voto.
• Saranno premiati i tre dolci più votati.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Quest’anno sono 41 le candeline per la Sagra delle Fragole di Carchitti

Torna il caldo, la primavera, e la natura inizia a regalarci i suoi frutti più attesi, colorati, profumati, invitanti, appaganti. Uno di questi è certamente la fragola, rosso passione, succosa e dolce. Questo piccolo frutto è ormai nel pieno della sua stagione.

Vicino Roma e ai Castelli Romani, esiste un piccolo posto, una frazione, che conta oltre 2000 abitanti, dove la coltivazione delle fragole è elemento distintivo sin dalla sua nascita. Sto parlando di Carchitti, nel territorio del Comune di Palestrina. Verso del XIX Secolo una carestia colpì i Monti Prenestini (Monte Guadagnolo è il più alto), a sud-est della Capitale, spinse un gruppo di agricoltori di Capranica Prenestina a cercare altre terre fertili da coltivare. Scesero quindi a valle, nel territorio del Comune di Palestrina.

La 41esima esibizione della Sagra si fa in due. Due sono infatti i fine settimana in cui è possibile gustare la tradizione gastronomica locale, insieme alle deliziose fragole.

Sabato 12 e domenica 13 maggio si può mettere in preventivo una gita fuori porta.

Sabato si inizierà al mattino con le iscrizioni al Concorso Speciali Cani da Caccia, che avrà luogo alle ore 11.00 al Campo dell’Oratorio Don Bosco, a cura dell’Associazione Italiana Cani da Presa.

Alle ore 12.00, quindi a ridosso del pranzo, apriranno gli stand che ospiteranno i produttori locali e i fieristi, nonché quelli dove si mangia, gestiti dalla Pro Loco Carchitti Valvarano. Non solo fragole e piatti a base di fragole, ma anche panini, cucina romana, della tradizione, e via discorrendo. Ce n’è per ogni gusto, insomma.

Il pomeriggio la faranno da padrone gli Arcieri Labiacnum, che alle ore 17.00 daranno vita ad uno suggestivo spettacolo di tiro con l’arco, il ballo, con l’esibizione dei ballerini della scuola The Next Step. La sera, a partire dalle ore 21.00, è dedicata alla musica, con il concerto dall’Alpre’s Band.

Proteina e Moringa con Fragola
Integratore alimentare a base di Moringa – 84,4% di proteine di massima qualità con il 98% di tasso d’assimilazione

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 35.7

Domenica, invece, gli stando gastronomici e il mercatino apriranno alle ore 12.30. Al mattino, a partire dalle ore 08.00, i protagonisti saranno i nostri amici a quattro zampe, che si cimenteranno i differenti gare e concorsi.

Quest’anno sarà presente una delegazione della città di Bièvres, comune dell’Ile de France, le cui reginette animeranno la tradizionale sfilata del carro, e che doneranno fragole a tutti. Alle 19.00 prenderanno il via gli spettacoli musicali.

Alle 21.00 sarà la volta della canzone romana, con il concerto Er Core de Roma, interpretato da Fabrizio Amici e I Menestrelli.

Con gli scoppi e i disegni dei fuchi d’artificio si concluderà questa edizione della Sagra.

Carchitti è raggiungibile con l’autostrada A1, uscita San Cesareo, o percorrendo la via Casilina.

Buone fragole di Carchitti a tutte e tutti.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Fragole Bio a Fette Crioessiccate Fresche
Come il prodotto fresco!

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 7.9801

Hummus di carote arrosto con anacardi e semi

Ingredienti per 4 persone

  • gr 800 di carote
  • gr 40 di anacardi non salati e non tostati
  • 2-3 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di semi di cumino
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe nero
  • misto di semi (girasole, sesamo, papavero, zucca) da usare per decorare

Preparazione

Mondate le carote e tagliatele a pezzi, conditele con un cucchiaio d’olio, sale, pepe e i semi di cumino.

Mettetele in una teglia ricoperta con carta forno insieme a 2 o 3 (regolatevi a seconda del gusto personale) spicchi d’aglio lasciati interi e con la buccia.

Infornate per circa 30 minuti a 200 °C o finché le carote diventano morbide e leggermente arrostite.


Mini Telecamera Wifi Ip per Videosorveglianza tramite cellulare

Una volta pronte, lasciatele raffreddare completamente.

Spremete la polpa d’aglio in un frullatore e unitevi le carote, gli anacardi e 4° ml di acqua tiepida.

Frullate il tutto fino a ottenere una crema omogenea e non troppo compatta.

Sistemate la crema ottenuta in una ciotola e conditela con un filo d’olio e una manciata di semi misti.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Germogliatore Easygreen Auto Sprouter

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 289

Amiconiglioblog

L'associazione Amiconiglio onlus si occupa del recupero, della cura e della promozione dell'adozione di conigli, cavie, criceti, gerbilli

laschiaccianoci

Ricette veg facili da preparare.La raffinatezza della semplicità in cucina. IT - EN

Rat Rescue Italia

Associazione Italiana Ratti

loshame.wordpress.com/

Fashion and Food

Orso Romeo

NON PENSO AL DOMANI, PERCHÈ NON SO NEANCHE SE ARRIVO A FINE GIORNATA

Verde-natura

Un mondo più verde è un mondo migliore

né carne né pesce

Blog da vegetariani per vegetariani

Testare Prodotti

Quando recensire diventa una passione

Almeno Tu

racconti e riflessioni

meglioverde

di tutta un'erba un blog

Il mondo delle olive da tavola

Curiosità, cultivar e ricette. Tutto quello che c'è da sapere sulle olive, raccontato da Ficacci.

La cucina delle meraviglie

Un blog, qualche idea, colori, sorrisi e cibo buono.

La Salute in cucina

come mantenersi in forma in semplici passi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: