Tofu

int

Il tofu è uno degli alimenti base della cucina vegana e vegetariana. Si tratta di un derivato della soia, non fermentato, il cui nome, letteralmente, significa “carne senza ossa” e deriva dal giapponese.

Ha un basso tasso calorico (70 calorie ogni 100 grammi), un elevato contenuto proteico, è povero di grassi e non contiene colesterolo. Può essere consumato così com’è oppure si può insaporire con erbe aromatiche o, ancora, si può decidere di trasformarlo in salse , creme, hamburger, polpette o dolci.

Come fare il tofu

Il tofu si ottiene dai fagioli di soia, che devono essere lavati, messi in ammollo in acqua e poi macinati o frullati, insieme all’acqua rinnovata, quindi bolliti sul fuoco. E’ bene continuare a mescolare per tutto il tempo necessario affinché la schiuma che si forma possa addensarsi.

Dopo di che, usando come filtro un canovaccio, lavato con saponi biologici, si separa il latte dalla purea di fagioli, che è ottima come fertilizzante, per cui non va buttata.

dent

A questo punto si rimette il latte sul fuoco e lo si fa di nuovo bollire per circa dieci minuti. Poi si spegne la fiamma e  si aspetta che si raffreddi, arrivando ad una temperatura di circa 80°C (si vede che la temperatura è quella giusta, quando il composto non fuma più).

Dopo di che si fa cagliare il liquido usando il nigari, un caglio ottenuto dal sale marino, versando quest’ultimo lentamente, in modo tale che possa sciogliersi del tutto e favorire il processo di solidificazione omogeneo.

Per dare la forma al tofu, si possono utilizzare le classiche formine da ricotta oppure si può prendere un colino e rivestirlo con delle garze, poi si versa all’interno la cagliata e la si lascia scolare per almeno 40 minuti. Dopo di che si passa il panetto ottenuto in acqua fredda e lo si lascia raffreddare per circa un quarto d’ora in ammollo.

Come conservare il tofu

Il tofu può essere conservato al massimo per una settimana, mettendolo in una ciotola ripiena di acqua, che andrà cambiata ogni giorno. Se cotto, può essere surgelato e mantenuto così per non più di cinque mesi; in questo caso, però, è bene sapere che la sua consistenza cambia e anche il colore diventa un pò più scuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...