FRANDURA LIGURE

lericettedibaccos

La frandura è un piatto molto semplice nato nel XVIII secolo in Liguria quando si diffuse anche in questa regione la coltivazione ed il consumo della patata. Principalmente costituiva il pasto dei contadini durante il lavoro nei campi.

La crema da distribuire sulle patate si prepara semplicemente con farina ed acqua ma io vi confesso che ho messo la besciamella avanzata dal giorno prima; mi pare di averne fatto buon uso e poi sapete che non amo buttare niente.

Per gli intolleranti al glutine basta sostituire la farina 00 con quella di riso.

DSCF3015

Ingredienti per una teglia di circa 24 centimetri

$-5 patate

gr 200 di farina

un bicchiere di latte

olio extra vergine di oliva

sale,pepe

Ungete una teglia da forno con l’olio e distribuite a spina di pesce le patate tagliate a fette sottili, salate e pepate.

Con la farina ed il latte preparate una pastella abbastanza liquida…

View original post 27 altre parole

ZUPPA DI CIPOLLE

Una zuppa…che vanta una tradizione secolare

lericettedibaccos

Io la chiamo zuppa di cipolle e non soup a l’oignon alla francese, perché questo, come altri piatti, pare sia stato portato in terra francese da Caterina de’ Medici quando si è sposata con Enrico II. Molti cuochi concordano sull’origine italiana di preparazioni come la besciamella che  deriverebbe da quella che in Toscana veniva chiamata “salsa colla”. Anche l’anatra era  già conosciuta in Italia  come “paparo alla melarancia”.

A Caterina de’ Medici si deve anche l’introduzione della forchetta: Cronache dell’epoca riportano questo simpatico aneddoto.” nel portare la forchetta alla bocca  il re e gli altri commensali si protendevano sul piatto con il collo e con il corpo. Era un vero spasso vederli mangiare con la forchetta, perché coloro che non erano abili come gli altri facevano cadere sul piatto, sulla tavola e a terra tutto quanto non riuscivano a mettere in bocca”.

Senza divagare troppo torniamo alla nostra zuppa di cipolla.

View original post 145 altre parole

Farfalle veg zucca e seitan

int

Ingredienti:

  •  gr 380 di farfalle
  • gr 400 di zucca
  • gr 120 diseitan
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • sale marino integrale q.b.
  • pepe nero q.b.

Preparazione:dent

Prendete una pentola e mettete l’acqua a bollire; quando si alza il bollo, salate e versateci le farfalle.

Nel frattempo, su un tagliere, mettete la cipolla sbucciata e affettatela finemente con una mezzaluna.

Lavate la zucca, eliminate la buccia e tagliatela a dadini. Affettate a listerelle sottili il seitan.

In una padella fate soffriggere in olio bollente la cipolla, quindi aggiungete il seitan e la zucca e fate cuocere a fuoco vivo, coprendo con un coperchio.

Quando la zucca è cotta, versate il bicchiere di vino, salate e pepate, mescolando con un cucchiaio di legno, in modo tale da ottenere un condimento omogeneo.

Scolate la pasta ancora al dente e mettetela nella padella con il vostro condimento. Fate mantecare un paio di minuti, versate in una pirofila e servite ai vostri ospiti.

Gli ingredienti qui indicati sono per 4 persone.