GIARDINIERA

Un altro spunto per il menù delle prossime feste

lericettedibaccos

Fortunatamente un’amica è riuscita ad avere la ricetta di questa squisita giardiniera da un’anziana signora piemontese; l’equilibrio dei sapori la rende davvero speciale.

Insieme alla mostarda, alla salsa verde, alla confettura di cipolle accompagnerà il lesso reale che prepareremo per il pranzo di Natale.

DSCF3824

Ingredienti

l 1 di vino bianco secco

l 1 dia ceto bianco

1 bicchiere di zucchero

sale

noce moscata

gr 500 di cipolline

gr 500 di carote

gr 500 di finocchi

gr 500 di cime cavolfiori

gr 500 di sedano rapa

gr 500 di fagiolini

1- 2 peperoni

gr 200 di olive verdi

Lavate e tagliate le verdure a dadini, meno le cipolline e il cavolfiore.

Fate bollire il vino e l’aceto insieme allo zucchero e il sale. Versate le verdure tranne il cavolfiore ed il peperone. Dalla ripresa del bollore continuate la cottura per 10 minuti, unite il cavolfiore  e dopo 5 minuti aggiungete il…

View original post 19 altre parole

Torta salata di tofu e cavolo nero

int

Ingredienti:

  • gr 400 di tofu al naturale
  • gr 600 di cavolo nero
  • pasta sfoglia veg
  • 10 noci
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale marino integrale
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1 pizzico di paprica
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione:dent

Iniziate con il pulire il cavolo, togliendo le foglie rovinate e lavandolo bene. Dopo di che tagliatelo a pezzi e lessatelo in acqua salata per circa 5 minuti, in modo tale che rimanga ancora croccante.

Scolatelo e lasciatelo raffreddare ed asciugare bene, così quando lo metterete nell’olio non schizzerete tutto il piano cottura.

Nel frattempo schiacciate lo spicchio d’aglio e fatelo rosolare in una padella in olio bollente; non appena si colora gettatelo. Unite, quindi, il cavolo e lasciatelo cuocere, aggiungendo un bicchiere di vino, che evaporando insaporisce e aiuta anche la cottura stessa delle verdure.

Spegnete la fiamma, fate raffreddare e versate il cavolo in una ciotola di vetro insieme al tofu, alle noci tritate, al curry e alla paprica. Mescolate bene e fate amalgamare gli ingredienti tra loro. Aggiustate di sale.

A questo punto prendete una teglia da forno antiaderente e rivestitela con la pasta sfoglia. Versateci dentro il vostro impasto e, usando un cucchiaio di legno, rendete para la superficie.

Cuocete per circa 30 minuti a 180°C, poi spegnete il forno e lasciate raffreddare la vostra torta prima di affettarla.

Questa torta può essere usata come antipasto per una serata con gli amici o anche per iniziare a pensare a qualche piatto da servire per un cenone di Capodanno vegano o vegetariano.

Arancini di riso vegetariani

int

Ingredienti:

  • gr 300 di riso semintegrale
  • gr 200 di piselli
  • gr 250 di funghi
  • pangrattato
  • farina di ceci
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di panna vegetale
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 1 cucchiaino di curry
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale marino integrale
  • olio extravergine d’oliva

Preparazione:dent

Prendete una pentola e riempitela con acqua. Portate ad ebollizione, salate e fate lessare il riso per circa 20 minuti.

Intanto preparate i piselli, lessandoli in acqua salata e poi cuocendoli in una padella con olio e cipolla. Aggiungete del brodo vegetale per far completare la cottura e salate solo alla fine. Coprite e lasciate riposare.

In una seconda padella mettete, invece, l’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato. Non appena l’aglio diventa colorato, gettatelo e versate dentro i funghi, tagliati a fettine, e un bicchieri di acqua, insieme a mezzo di vino, Fate cuocere a fiamma viva per qualche minuto, salate, mescolate e spegnete.

Preparate, quindi, la pastella, mescendo insieme la farina di ceci con l’acqua e il sale e girando, fin quando non avrete una crema fluida ed omogenea.

Prendete una ciotola di vetro ben capiente e versateci il riso, i funghi ed i piselli, quando saranno tutti stiepiditi, in modo tale da poter essere lavorati con le mani. Iniziate e mescolare ed aggiungete, poi, il cucchiaio di panna vegetale e il cucchiaino di curry, mettendo ancora del sale se il vostro impasto lo richiede.

Come ultimo ingredienti, versate la fecola di patate, che aiuta gli arancini a non rompersi durante la cottura e mescolate ancora.

Formate delle palline della grandezza preferita, allungate da una parte, in modo tale che abbiano la forma tipica dell’arancino, e fatele rotolare nel pangrattato, poi nella pastella e, infine, ancora una volta nel pangrattato. Friggete gli arancini in olio bollente, girandoli finché non vedrete che hanno una formato una crosticina croccante intorno.

Toglieteli dalla padella e fateli scolare su un piatto, ricoperto con carta assorbente.  Servite come antipasto o come secondo.