Calcio

int

Il calcio è il sale minerale maggiormente presente all’interno del nostro organismo, dal momento che è il principale componente di ossa e denti (sotto forma di fosfato di calcio), e lo si ritrova anche nelle foglie di moltissimi vegetali.

Le sue funzioni fisiologiche sono molteplici, dal momento che il calcio:

  • promuove lo sviluppo di ossa e denti e ne controlla la funzionalità nell’adulto;
  • regola le contrazioni muscolari (comprese quelle cardiache), l’attività enzimatica e l’equilibrio acido-base;
  • prende parte al processo di coagulazione ematica;
  • influenza l’azione di alcuni ormoni;
  • entra a far parte del processo di trasmissione di impulsi nervosi.

Una sua carenza, dunque, può causare insorgenza di patologie ossee dente dentarie (con aumento della possibilità di insorgenza di carie), dolori muscolari, crampi, aritmie.

Al contrario un eccesso di calcio può portare a formazione di calcoli, sonnolenza, affaticamento, vomito e nausea.

Quindi, la dose giornaliera consigliata per un adulto con età compresa tra i 18 ed i 29 anni è pari a mg 1000; da 30 a 59 anni per l’uomo e da 30 a 49 per la donna scende a mg 800; nell’anziano torna a mg 1000 e nella donna in menopausa varia tra mg 1220 e 1500. Nel periodo di gravidanza ed allattamento, le donne hanno bisogno di mg 1220 di calcio al giorno.

Gli alimenti vegetali ricchi di calcio sono molti. Di seguito ne indichiamo alcuni, specificando per ciascuno di essi il contenuto in mg di calcio per 100 grammi di alimento:

  • basilico secco: mg 2240
  • maggiorana: mg 1990
  • timo secco: mg 1890
  • salvia secca: mg 1652
  • menta secca: mg 1488
  • semi di finocchio: mg 1196
  • prezzemolo secco: mg 1140
  • cannella in polvere: mg 1002
  • semi di sesamo: mg 975
  • semi di coriandolo: mg 709
  • cumino: mg 689
  • semi di anice: mg 646
  • chiodi di garofano: mg 646
  • alga agar-agar: mg 625
  • curry: mg 478
  • pepe: mg 443
  • cardamomo: mg 383
  • peperoncino in polvere: mg 330
  • mandorle: mg 266
  • semi di senape: mg 266
  • paprica: mg 229
  • farina di soia: mg 206
  • melassa: mg 205
  • noce moscata: mg 184
  • curcuma: mg 183
  • aglio: mg 181
  • lupini: mg 176
  • fagioli bianchi: mg 170
  • alga kelp: mg 168
  • spinaci: mg 165
  • fichi secchi: mg 162
  • buccia d’arancia: mg 161
  • rucola: mg 160
  • alga wakame: mg 150.
  • fagiolini: mg 70
  • lenticchie: mg 50
  • broccoli: mg 47.

L’assunzione del calcio deve essere sempre accompagnata da una buona produzione di vitamina D, che ha un ruolo predominante nel metabolismo di questo elemento.

Quindi, è bene camminare almeno 10 minuti al giorno, tenendo scoperte braccia e volto (nei mesi più freddi basta anche il solo volto), per favorire l’attivazione della vitamina D grazie al sole, nonché il trasporto del calcio in tutto l’organismo, promosso dall’attività fisica, che viene fatta passeggiando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...