Zenzero

int

Articolo di Assunta Ruscitto

Le proprietà dello zenzero erano conosciute già cinquemila anni fa: in India e nel Sudest asiatico si usava per curare la tosse, il mal di schiena, il mal di stomaco, il mal di mare, ecc.

Nel terzo millennio a.C. lo zenzero venne citato nel Pen Tsao Ching, il Canone delle erbe mediche, per combattere raffreddore, febbre, tetano, lebbra e avvelenamento.

In Grecia lo consumavano dopo i pasti per facilitare la digestione. I Romani apprezzarono le sue virtù gastronomiche.

In Cina è considerato un efficace tonico yang che rafforza le energie maschili. In Arabia le donne lo mischiano col miele e lo danno agli uomini per aumentare la prestanza fisica. Gli arabi per secoli lo hanno utilizzato negli harem come afrodisiaco femminile.dent

Nel XII secolo Santa Ildegarda, monaca-erborista tedesca, indicava lo zenzero come antidoto contro la peste e per curare la gotta.

A Padova nel XVII secolo, durante un’epidemia di peste, le autorità imposero a tutti gli abitanti di masticare lo zenzero e bere un bicchiere di malvasia per scampare il contagio.

I marinai non si imbarcavano senza una buona scorta di zenzero per scongiurare lo scorbuto.

Lo zenzero contiene circa quattrocento sostanze: amido, proteine, grassi, oli essenziali (zingiberene, curcumene, canfora), mucillagini, resine, altri principi attivi, tra cui gingeroli e zingerone, che favoriscono la funzione analgesica, antiossidante, tonica e battericida.

I medici cinesi e ayurvedici ritengono che gli effetti sull’organismo sono diversi se si usa lo zenzero fresco o essiccato, sotto forma di rizoma o in polvere, se usato al mattino o la sera, se ingerito a digiuno o a stomaco pieno.

Nella medicina cinese lo zenzero è indicato per calmare il sistema nervoso, mitigare gli effetti dell’ulcera, controllare la pressione sanguigna, regolare il ritmo cardiaco, favorire la digestione, stimolare la funzionalità dell’intestino, ecc.

Nella medicina occidentale gli oli essenziali dello zenzero sono stati riconosciuti efficaci per alleviare la nausea, combattere i virus del raffreddore, abbassare il colesterolo, fluidificare il sangue, regolare la pressione sanguigna, rallentare il processo dell’osteoartrite e dell’artrite reumatoide, ecc.

Ci sono diverse tecniche, che permettono l’utilizzo dello zenzero per alleviare i sintomi di alcuni disturbi:

  • La tisana – si può fare sia con zenzero fresco tagliato a fettine sottili e lasciato in infusione per dieci minuti, che con lo zenzero essiccato in polvere;
  • La tintura madre – si trova in erboristerie e farmacie specializzate, si prepara triturando i rizomi e facendoli macerare per tre settimane;
  • L’olio essenziale – si ottiene tramite la distillazione a vapore dei rizomi essiccati. Si trova in erboristerie e farmacie specializzate;
  • Le capsule – si trovano già pronte;
  • L’impacco che nella medicina cinese si usa per tutte le infiammazioni in quanto lo zenzero stimola la circolazione sanguigna e i fluidi del corpo;
  • L’olio per contusioni – si mescola zenzero fresco tritato finemente e si aggiunge
  • L’olio di sesamo spremuto a freddo;
  • L’olio per dolori artritici – si mescolano 50 ml di olio di mandorle dolci con 20 gocce di olio essenziale di zenzero.

In cucina lo zenzero si può abbinare con i seguenti ingredienti per ottenere particolari sapori:

  •  tagliato a fette o grattugiato si usa nei piatti a base di riso, uova, patate;
  • fresco o essiccato si aggiunge a metà cottura nei legumi, specialmente ceci e lenticchie, per esaltarne il sapore e facilitare la digestione;
  • fresco o essiccato insieme alla salsa di soia o al succo di limone si aggiunge alle verdure crude;
  • fresco o essiccato mitiga il sapore dell’aglio;
  • fresco unito a succhi o a spicchi di mandarini, arance e limoni valorizza insalate, macedonie, dolci;
  • grattugiato e aggiunto al miele e alle marmellate si abbina con formaggi stagionati di pecora e capra;
  • essiccato ed unito a pepe e peperoncino ne esalta l’effetto aromatico;
  • pezzetti di zenzero candito aggiunto alle salse dolci e agrodolci per ottenere un sapore piccante, aromatico e gentile;
  • fresco abbinato a Rum bianco, lime, arancia e zucchero di canna per un ottimo cocktail.
Annunci

Un pensiero su “Zenzero”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...