Archivi tag: broccoli

Crema saporita di broccoli e spinaci

Ingredienti per 4 persone

  • gr 800 di broccoli
  • gr 200 di spinaci
  • gr 120 di crostini integrali
  • gr 80 di gorgonzola
  • 4 cucchiai d’olio evo
  • sale marino integrale
  • mix di pepe nero, bianco e rosso

Preparazione

Dopo averli abbondantemente lavati e lasciati a scolare, mettete i broccoli a tocchetti e gli spinaci all’interno di una casseruola ben capiente, coperti con acqua fredda, che avrete provveduto a salare leggermente.Vendita microspie Roma

Dopo circa venti minuti di cottura (il tempo va preso dal momento in cui l’acqua bolle), spegnete il fuoco, scolate le verdure e frullate  il tutto con un mixer.

A questo punto servite in tavola la vostra crema, versandola nei piatti ed aggiungendo dapprima un filo d’olio, poi il gorgonzola a tocchetti, infine i crostini integrali e il pepe macinato fesco.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Frullatore Dynablend Blender
Alta qualità e potenza ad un prezzo basso – BPA Free!
€ 219

Cestini integrali di broccoli e crema di caprino

cestini

Ingredienti per 4 persone

  • gr 250 di broccoli
  • gr 100 di farina integrale di castagne
  • gr 30 di burro
  • cl 30 di acqua fredda
  • gr 250 di caprino fresco
  • latte parzialmente scremato
  • olio evo
  • prezzemolo

Macrolibrarsi.it presenta il cofanetto: Something Unknown - Mt0

Preparazione

Versate in una ciotola la farina e aggiungetevi l’acqua , un pizzico di sale e il burro a temperatura ambiente, quindi impastate il tutto fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo.

Avvolgete la pasta nella pellicola e fatela riposare in frigo per 30 minuti.

Stendete la pasta in uno spessore di circa 5 millimetri, tagliate dei cerchi del diametro di 6 cm, aiutandovi con un coppapasta, e metteteli dentro agli stampini da muffin.

Infornateli a 180°C per circa 30 minuti.

Una volta cotti, spegnete il forno e lasciateli a riposare.

Nel frattempo pulite e dividete i broccoli in cimette, quindi in una pentola fate bollire abbondante acqua salata e fateli sbollentare per 5 minuti.

Di seguito, procedete a saltarli in padella con un filo d’olio e un pizzico di sale per un paio di minuti, quindi metteteli da parte e dedicatevi ala crema di caprino.

Tagliate il formaggio a pezzi e fatelo sciogliere a fuoco basso in un tegame, cui aggiungerete ¼ di bicchiere di latte o quanto ne basta a rendere la crema bella omogenea e più o meno densa.

Mescolate fino a raggiungimento della consistenza desiderata, quindi spegnete il fuoco.

A questo punto riempiamo i cestini, mettendoci dentro prima qualche cimetta di broccolo saltato e poi riempiendo il tutto di crema di formaggio.

Se volete potete servire così, oppure ripassare i cestini in forno per due minuti in modalità grill.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

La spesa di febbraio: ecco cosa comprare

int

Tra i consigli dei medici per mantenersi in buona salute ci sono tre numeri: 0, 30 e 5.

0 è il numero di sigarette, 30 sono i minuti di attività fisica da fare ogni giorno e 5 sono le porzioni giornaliere di frutta e verdura, che come ho scritto nella spesa di gennaio deve essere di stagione e della zona in cui viviamo.

Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Tra la frutta di stagione a febbraio ci sono ancora gli agrumi (arance, clementine, limoni, mandarini, pompelmi), i kiwi, le mele le pere, ecc.

I kiwi contengono vitamine A, vitamina B, vitamina C, vitamina K (è utile nella prevenzione dell’osteoporosi) antiossidanti, sali minerali (sodio, ferro, fosforo e calcio), fibre, ecc.

I kiwi sono utilissimi per combattere l’invecchiamento cellulare, la stitichezza, aiutano a prevenire le malattie cardiache, il colesterolo e l’ipertensione.

Tra le verdure troviamo broccoli, cardi, carote, carciofi, cavolo cappuccio, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cicoria, finocchi, radicchio, rape, ravanelli,  sedano, spinaci, topinambur, zucca, ecc.

 

Crema di Topinambur
Crema vegetale spalmabile biologica

€ 4,00

 

Questo mese parliamo del topinambur, che è una pianta di origine americana portata in Europa nel sedicesimo secolo. Il topinambur è un tubero ricco di inulina, perciò è adatto per i diabetici.

Ha proprietà diuretiche e digestive, è un ottimo disintossicante, migliora il metabolismo dei lipidi, abbassa il colesterolo, i trigliceridi, aiuta ad assorbire vitamine e minerali.

I topinambur sono buoni crudi, cotti, tagliati sottili in insalata con erbe aromatiche, si accompagnano alla bagna cauda piemontese e sono ottimi ingredienti per preparare gustosissime zuppe.

Articolo di Assunta Ruscitto

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Fiori di Bach Fatti in Casa
Consigli terapeutici, rimedi di emergenza, autoproduzione, riconoscere i fiori – Con tante fotografie esplicative

€ 9.80

 

La spesa di gennaio: ecco cosa comprare

int

I nutrizionisti consigliano di assumere ogni giorno almeno cinque porzioni di frutta e verdura, meglio se di colori diversi (rosso, giallo-arancio, verde, bianco, blu-violetto).

Ci suggeriscono anche di scegliere i prodotti di stagione e della nostra zona. La frutta e le verdure sono ricche di vitamine, sali minerali, antiossidanti ed altre sostanze necessari per una corretta alimentazione e indispensabili per prevenire moltissime malattie.

Tra la frutta di stagione a gennaio troviamo ancora gli agrumi (arance, clementine, limoni, mandarini, pompelmi), i kiwi, le mele le pere, ecc.

CIBO CRUDO

 

Gli agrumi contengono vitamine (A, B, C), antiossidanti, sali minerali (sodio, ferro, fosforo e calcio), contrastano l’invecchiamento cellulare e la stitichezza grazie alle fibre contenute.

Tra le verdure troviamo broccoli, cardi, carote, carciofi, cavolo cappuccio, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cicoria, finocchi, radicchio, rape, ravanelli,  sedano, spinaci, topinambur, zucca, ecc.

Molte verdure, che troviamo a gennaio, sono adatte a preparare ottime zuppe (come ad esempio la Zuppa di cavolo nero alla Toscana o anche la Zuppa con soia verde, verza e piselli) che ci aiutano ad affrontare il freddo, e inoltre anche verdure di tutti i colori che rallegrano le nostre tavole.

Articolo di Assunta Ruscitto

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Essiccatore Biosec Domus B5
Essiccatore Domestico da 5 cestelli

€ 192,00

Risotto ai cavoli aromatizzato al curry

evi

In autunno i cavoli e i broccoli sono un po’ i protagonisti delle nostre tavole. Quindi, oggi, abbiamo pensato di proporvi un primo piatto, che rende queste verdure ancor più gustose.

Localizzatore satellitare per monitorare i spostamenti in tempo reale

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti

  • gr 360 di riso
  • gr 160 di cavolo cappuccio
  • gr 160 di verza
  • gr 160 di cavolo cappuccio
  • l 1,5 di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di curry
  • sale marino integrale
  • olio extravergine d’oliva

Macrolibrarsi.it presenta la nuova collana Il Filo Verde di Arianna

Preparazione

Mettete sul fuoco tre diverse pentole, riempitele d’acqua e, quando questa bolle, salatela e metteteci a lessare i tre diversi tipi di cavoli, precedentemente lavati e tagliati a fettine sottili.

Preparate poi il brodo vegetale, seguendo la ricetta che trovate nel nostro blog.

Nel frattempo in una pentola mettete a soffriggere in olio bollente la cipolla, sempre tagliata a fettine sottili, unite il riso e mescolatelo, insaporendolo con curry, sale, pepe e un bicchiere di vino rosso.

A questo punto unite anche i cavoli lessati e fate finire di cuocere, aggiungendo lentamente il brodo vegetale.

Non smettete mai di mescolare e, una volta che il riso sarà cotto, finite di insaporire con un altro po’ di curry e servite in tavola.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

I benefici di broccoli e cavoli

int

I broccoli, i cavoli, il cavolo nero, il cavolo verza, il cavolo rosso, i cavolfiori, i cavolini di Bruxelles, le cime di rapa, ecc. fanno parte della famiglia delle crocifere. Sono ortaggi autunnali e invernali, anche se ormai sono reperibili quasi tutto l’anno.

Se ne trovano infinite varietà, che mutano da zona a zona e che hanno altrettanti modi di essere utilizzate in cucina.

Macrolibrarsi.it presenta Arcoiris: Sementi biologiche e biodinamiche
Nella composizione dei cavoli troviamo:

  • oltre il novanta percento di acqua;
  • scarsissima presenza di grassi e di zuccheri;
  • moltissime fibre;
  • minerali: calcio, zolfo (da cui il caratteristico odore), potassio, rame, sodio, magnesio, selenio;
  • vitamine: quelle del gruppo B (B1, B2, B3, B5, B6), l’acido folico, vitamina C, vitamina E e vitamina K;
  • aminoacidi: acido glutammico, acido aspartico, arginina, alanina, glicina, cisteina leucina, valina, fenilalanina, serina, prolina e altri.

Il consumo delle crocifere ci aiuta ad ottenere tantissimi benefici sulla nostra salute:

  • sono antiossidanti naturali grazie alle vitamine A e C, ai carotenoidi, ai flavonoidi e alla quercitina che contrastano lo stress ossidativo e i radicali liberi;
  • svolgono un’azione antitumorale: diversi studi epidemiologici evidenziano che il maggior consumo di crocifere porta a un minor rischio di cancro, grazie agli isocianati e ai glucosinolati, che bloccano la proliferazione delle cellule tumorali;
  • sono antinfiammatori naturali: la glutammina aiuta nel caso della infiammazioni (dolori articolari, irritazioni cutanee, patologie autoimmuni, ecc.);
  • combattono l’ulcera: grazie al grafanato che agisce come rinforzante sulla mucosa dello stomaco, proteggendolo dagli acidi. Le mucillagini curano inoltre le coliti ulcerose;
  • aiutano a proteggere il cuore: studi effettuati nell’Università del Connecticut dimostrano che grazie al sulforano si riattiva la proteina Nrf2, che aiuta a sgombrare gli accumuli di grasso dai vasi sanguigni. La presenza del potassio facilita la regolazione della pressione arteriosa, mentre l’acido glutammino la abbassa;
  • aiutano a prevenire l’Alzheimer grazie alla vitamina K che aumenta la concentrazione e le funzioni mentali;
  • aiutano a prevenire l’osteoporosi grazie alla presenza del calcio, magnesio e potassio;
  • sono ricche di ferro, la cui assimilazione è facilitata dalla presenza della vitamina C;
  • sono ricche di acidi grassi (omega 3 e omega 6).


Vendita microspie Roma

Non ci resta che approfittare della stagione, scegliere i cavoli che preferiamo, cercare le ricette più gustose, preparare ottimi piatti e oltre che nutrirci ci prenderemo anche cura della nostra salute.

Articolo di Assunta Ruscitto

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Broccoli e altre Crucifere
Un concentrato di benefici per la salute, la bellezza e il giardino
€ 7.90

Insalata broccolo e arance

1

La ricetta è per 4 persone.

2

Ingredienti:

  • gr 400 di broccolo romanesco
  • 2 arance biologiche
  • 10 olive nere denocciolate
  • aceto balsamico
  • sale marino integrale
  • pepe
  • olio evo

3

Preparazione:

Dividete il broccolo in cimette e lessatele in acqua salata, scolatele e lasciatele intiepidire.

Pelate a vivo le arance e tagliate le olive denocciolate a rondelle.

Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola di vetro e condite con olio evo, aceto balsamico, sale e pepe.

Un piatto detox e saziante, nonché pieno di vitamine.

Buon appetito.

 

Ripieni vari per le crepes veg integrali

int

Qualche tempo fa vi ho pubblicato la ricetta delle crepes vegan integrali, ora vi suggerisco qualche possibile ripieno.

Ripieno di broccoli e tofu

Cuocete a vapore i broccoli, schiacciateli e metteteli in una ciotola di vetro.

Frullate il tofu ed unitelo ai broccoli.

Condite con olio, sale e un pizzico di noce moscata e riempite le vostre crepes.

Ripieno di pomodoro, zucca e tofu1

Cuocete al forno la zucca e poi frullatela insieme a qualche pomodorino rosso.

Frullate a parte il tofu e, in una ciotola di vetro, unitelo alla zucca.

Condite con olio, sale e peperoncino e riempite le vostre crepes.

Ripieno di broccoletti e patatedent

In una pentola, lessate le patate in acqua fredda. Quando questa giunge a bollore, salate e fate cuocere. Scolatele, pelatele e tagliatele a pezzetti non troppo piccoli.

In un’altra pentola lessate i broccoletti in acqua bollente. Una volta cotti, scolateli, strizzateli e schiacciateli un pò.

In una padella mettete a soffriggere in olio extravergine d’oliva due spicchi di aglio, che toglierete non appena diventeranno dorati. Aggiungete, quindi, le patate e i broccoletti, salate e mettete del peperoncino in polvere. Lasciate insaporire, poi usate le verdure per riempire le vostre crepes.

Per tutti questi ripieni, ovviamente, è consigliabile usare verdure bio, sale marino integrale e olio extravergine d’oliva.

Farfalle integrali alla crema di broccoli

evi

Le dosi qui riportate sono per due persone e ogni piatto ha 320 kcal.

IMG_20151008_120945

Ingredienti:

  • gr 400 di broccolo bianco
  • gr 140 di farfalle integrali
  • 1 scalogno piccolo
  • prezzemolo
  • sale marino integrale
  • peperoncino
  • 2 cucchiai di olio evo

Preparazione:IMG_20151008_120757

Lavate e mondate il broccolo e mettetelo in una pentola con acqua salata; lessatelo.

Tritate lo scalogno e fatelo appassire in olio caldo in un padella.

Frullate il broccolo lessato con un bicchiere di acqua di cottura e aggiungetelo all’olio caldo e allo scalogno.

Fate cuocere cinque minuti, all’occorrenza aggiungere acqua di cottura del broccolo.

In abbondante acqua salata cuocete la pasta. A cottura ultimata scolate le farfalle con una ramina e aggiungetele alla crema di broccolo.

Terminate con il peperoncino e il prezzemolo tritato e servite in tavola.

Crema di broccoli

int

Ingredienti:

Preparazione:dent

Prendete il broccolo, tagliatelo in piccole parti e lavatelo.

Triturate la cipolla facendola a pezzetti sottili – usando una mezzaluna – e schiacciate lo spicchio d’aglio con una forchetta.

Fatela, quindi, rosolare in una pentola in olio bollente per qualche minuto.

Aggiungete il broccolo e girate, facendolo insaporire. A questo punto iniziate a versare il brodo vegetale e portate a bollore; chiudete con un coperchio e lasciate cuore per circa 10 minuti.

Lasciate raffreddare un po’ la vostra zuppa e, poi, frullate il tutto, in modo tale da ottenere un composto omogeneo e vellutato. Condite a piacere con sale e paprica, aggiungete il succo di limone e riscaldate.
Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Curare la Mente, Guarire il Dolore

Impiattate e versate sopra un cucchiaino di olio a crudo.

Potete servire così oppure con crostini o guarnendo con delle cimette di rapa, che avrete fatto bollire per non più di 10 minuti, in modo tale da mantenerle tenere.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog