Archivi tag: psicologia

“Disconnessi – Siamo Sempre Più Isolati Come proteggere i nostri figli e le relazioni familiari nell’era digitale” di Catherine Steiner-Adair , Teresa H. Barker

Nell’era digitale sempre più tempi e ritmi della vita quotidiana appaiono dettati non dalle nostre esigenze, quanto piuttosto dai mezzi di comunicazione di massa.

Stiamo, dunque, assistendo ad un lento, ma progressivo sovvertimento dei ruoli: non è più l’uomo a padroneggiare i mass media, quanto questi ultimi a controllarne la quotidianità.

Grazie ad internet abbiamo l’illusione di poter raggiungere ciascuna parte del pianeta in pochissimi istanti e di essere soggetti attivi di un’unica immensa comunità, fatta di scambi e di relazioni (i più famosi “amici” come li definisce facebook). Ma è realmente così?

A quest’interrogativo provano a dare una risposta la psicologa clinica Catherine Steiner-Adair e la dottoressa Teresa H. Barker, le quali, partendo da storie reali, da casi clinici affrontati nel corso della loro pratica, hanno scritto il testi che vi presentiamo oggi: Disconnessi – Siamo Sempre Più Isolati Come proteggere i nostri figli e le relazioni familiari nell’era digitale.

Il focus della questione affrontata nelle pagine di questo volume è: viviamo nella convinzione di connetterci l’un l’altro, ma in realtà siamo sempre più disconnessi ed isolati socialmente e da qui nascono gran parte dei problemi, di cui siamo tutti più che consapevoli.

La perdita di capacità costante e progressiva di riuscire a comunicare, se non attraverso i sociale media, sta minando la nostra società alla radice.

I bambino scoprono il tablet, ormai, prima dei giocattoli.

Gli adolescenti vivono di social media e il cellulare è parte integrante del loro essere, non più mero mezzo per comunicare.

I genitori, allo stesso modo, lavorano usando la rete e trascorrono buona parte del loro tempo libero in chat.

E in tutto ciò, quindi, la comunicazione ne soffre in maniera incisiva, con effetti a cascata dannosi su altre sfere della società.

Può sembrare un paradosso, ma non lo è. Spesso, infatti, si cade nella dis-comunicazione quando ci si affida esclusivamente ai media, si perde il contatto con l’altro e io nostro Io-virtuale ha la meglio sull’Io-reale. Inoltre, il cyber bullismo trova qui terreno fertile per mietere vittime, perché internet prevale sullo scambi o di emozioni e sogni concreti e i fenomeni di violenza e di ricatti in rete diventano sempre più all’ordine del giorno.

 

Anche la capacità di giocare con i propri coetanei all’aperto come anche di fare sport viene intaccata dalla rete, che succhia, come un vampiro, ogni minuto libero, tenendo i giovani – e non solo – incollati ad un computer o ad uno smartphone, piuttosto che lasciandoli liberi di stare fuori a rincorrere un pallone o a pedalare con gli amici.

Ecco, questi ed altri problemi sono affrontati dalle due autrici del testo sotto diverse angolazioni e offrendo differenti spunti di riflessione.

Anche io, nel momento stesso in cui sto scrivendo la recensione di Disconnessi – Siamo Sempre Più Isolati Come proteggere i nostri figli e le relazioni familiari nell’era digitale entro a far parte della rete, proprio come te che la stai leggendo.

Solo che ora abbiamo un mezzo in più per difenderci da quest’ultima: possiamo diventare consapevoli, per tornare ad essere padroni e non schiavi del mezzi di comunicazione di massa. Partiamo, allora, dalla lettura di questo libro, magari sfogliando le sue pagine su una bella panchina nel silenzio di un parco.

Piccoli gesti per grandi cambiamenti!

Recensione di Sabrina Rosa

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

“E Vissero per Sempre Infelici e Scontenti Cancella i falsi miti sull’amore e impara ad amare” di Ettore Amato

Iniziamo questa nuova settimana con la presentazione di un libro dal titolo irriverente rispetto ai canoni classici delle favole Disney con i quali siamo cresciuti.

Si tratta del testo E Vissero per Sempre Infelici e Scontenti. Cancella i falsi miti sull’amore e impara ad amare scritto da uno dei massimi esperti di comunicazione relazionale, Ettore Amato.

Se vi state chiedendo cosa centri un libro così con il resto delle tematiche, che generalmente vengono trattate in questo blog, eccovi subito accontentati.

Il nodo centrale della questione è sempre e solo uno: la visione olistica di se stessi e la responsabilizzazione delle nostre scelte.

Così come a tavola dobbiamo saper decidere cosa è meglio  per noi, allo stesso modo – o meglio ancora con maggior decisione – dobbiamo fare la stessa identica cosa per ogni singola azione del quotidiano.

Dunque ribaltiamo completamente un altro stereotipo: non esiste il principe azzurro e non esiste l’amore perfetto!

 

Ah che dolore, dopo che per una vita ci hanno detto che questo deve essere il sogno di ogni fanciulla, ecco che poche righe mettono a soqquadro tutte le nostre aspettative!

Aspettative del tutto impossibili in verità e  che sono alla base della gran parte delle nostre incomprensioni di coppia.

Da counselor e – ancor più – da mediatrice familiare sposo a pieno la tesi esposta nel testo da Ettore Amato. Non esiste l’amore perfetto, per il semplice motivo che non siamo creature perfette.

Lo sbaglio peggiore che si possa fare è quello di pensare che, una volta incontrata una persona con la quale si condividono delle esperienze e che ci ha fatti innamorare, il gioco sia bello e fatto. Da là in poi, dunque – ci diremo – che non ci saranno più problemi e si vivrà per sempre felici e contenti.

Invece, accade esattamente il contrario quando si decide di intraprendere questo stile di relazione, con il risultato di sentirsi sempre più infelici e scontenti, infilandosi in un vortice senza ritorno.

Nel testo E Vissero per Sempre Infelici e Scontenti. Cancella i falsi miti sull’amore e impara ad amare l’autore ci indica, allora, alcune semplici regole da seguire per evitare che tutto ciò accada.

 

Mettendo in pratica alcuni consigli e attenendoci a delle semplici indicazioni, sarà, perciò, possibile scoprire come essere realmente felici, come evitare gli errori più comuni, che si commettono in coppia, e soprattutto come scegliere il modo per star bene in due.

A rinforzo di tali consigli, sono presenti nel libro anche delle testimonianze di  persone, che hanno imparato a vivere in modo diverso le loro storie d’amore, riscoprendone il lato piacevole piuttosto che quello doloroso.

Che altro dirvi? Scegliere la felicità dovrebbe essere per ogni individuo l’opzione più semplice verso la quale optare, ma la nostra società ci sta disabituando a farlo.

Ecco, quindi, un altro strumento che può esserci d’aiuto nel prenderci cura di noi stessi!

Amarsi è l’inizio per incontrare autenticamente il nostra partner…partiamo, perciò, da qui.

Recensione di Sabrina Rosa

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog