Archivi tag: ricetta vegetariana

Risotto alle mele, borragine e curry

Ingredienti per  4 persone

  • gr 320 di riso Vialone nano
  • ml 800 di brodo vegetale
  • gr 150 di borraggine
  • 2 mele Pink Lady
  • gr 30 di cipolla tritata
  • 1 cucchiaino di curry dolce
  • gr 50 di burro
  • gr 25 di parmigiano
  • olio evo
  • pepe

Preparazione

Iniziate la preparazione della ricetta, facendo il brodo vegetale secondo la ricetta che trovate nel nostro blog.

Soffriggete la cipolla tritata in una casseruola con olio e poco burro.

Quando sarò trasparente , unite il curry e il riso e fatelo tostare mescolando continuamente.

Sfumate con il vino bianco e versate un po’ di brodo caldo fino a coprire il riso.

Cuocete a fiamma media per 15 minuti aggiungendo il brodo man mano che evapora e mescolando spesso.

Curry

Voto medio su 42 recensioni: Da non perdere

€ 3.8115

Pulite la borraggine, tagliate le foglie a striscioline e unitela al riso a metà cottura.

Tagliate le mele a dadini e spadellate con una noce di burro e un pizzico di pepe per alcuni minuti. Unite al riso metà delle mele.

Mantecate con poco burro fresco e con il parmigiano grattugiato.

Servite il risotto cosparso con le mele rimaste.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Germogliatore Geo Terradisiena - 4 Piani
l’Unico con funzione giorno e notte

Voto medio su 106 recensioni: Da non perdere

€ 35

Annunci

Carciofi al forno con ripieno mediterraneo

Ingredienti per 4 persone

  • 4 grossi carciofi
  • 6 fette di pane in cassetta
  • gr 80 di pomodori secchi sott’olio
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 1 uovo bio
  • ml 100 di latte
  • 1 cucchiaio di pangrattato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • ½ limone bio
  • 1 tazza di brodo vegetale
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe

Preparazione

Come prima cosa preparate il brodo vegetale, seguendo la ricetta presente qui nel blog.

Private il pane della crosta, spezzettatelo e mettetelo a mollo per 10 minuti. Poi strizzatelo leggermente.

Tritate i pomodori secchi, il prezzemolo e l’aglio e mescolate il mix con il pane bagnato.

Microtelecamera spia con obiettivo mimetico a bottone

Quindi aggiungete l’uovo, metà del pecorino e il pangrattato.

Salate poco, pepate a piacere e profumate con un pizzico di scorza di limone grattugiato.

Private i carciofi delle foglie esterne più coriacee e delle punte, quindi divaricate delicatamente le foglie, in modo da aprire i carciofi a rosetta. Asportate il fieno interno.

Farciteli con il ripieno spingendolo bene al centro e facendolo penetrare anche tra una foglia e l’altra.

Scaldate il brodo. Sistemate i carciofi in una teglia che li contenga e versate il brodo tutto intorno. Irrorate con poco olio e cospargete la superfice dei carciofi con il pecorino rimasto.

Cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti, trascorsi i primi 10 minuti bagnate di tanto in tanto i carciofi con qualche cucchiaiata del fondo di cottura.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Colomba Tradizionale ai Grani Antichi di Romagna Bio
Con mandorle intere e glassa golosa
€ 14.0679

Quinoa con crema di fagioli e cavoli misti

Ingredienti per 4 persone

  • gr 300 di quinoa
  • 1 broccoletto
  • ¼ di cavolfiore giallo
  • 1 spicchio di cavolo cappuccio rosso
  • 2 scalogni
  • 2 cucchiai di fagioli cannellini lessati
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare il scaglie
  • 1 limone bio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 litro di brodo vegetale
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe

Preparazione

In una casseruola soffriggete gli scalogni sbucciati e affettati con 2 cucchiai d’olio, quando saranno traslucidi unite la quinoa e fatela tostare per 2 minuti.

Bagnate con qualche mestolo di brodo caldo, coprite e cuocete per 20 minuti a fuoco moderato, unendo altro brodo man mano che il precedente è stato assorbito.

Lavate le verdure e asciugatele con un canovaccio. Tagliate il cavolo a listarelle.


Vendita microspie Roma

Dividete il broccoletto e il cavolfiore in cimette e scottatele per 4 – 5 minuti in acqua salata bollente e scolatele. Saltatele in padella con il cavolo, 2 cucchiai d’olio, sale e pepe.

Schiacciate i cannellini con una forchetta unendo il succo di limone, il lievito e un pizzico di sale.

Stemperate con 2 cucchiai di brodo.

Mantecate la quinoa con la crema di cannellini e completate con i cavoli saltati e il prezzemolo tritato.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Frantoil
Il tuo frantoio in casa per produrre olio 100% naturale da tantissimi semi

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 489

Sformato di taccole, patate e pomodoro

Ingredienti per 4 persone

  • gr 700 di taccole
  • 2 patate medie
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 bicchiere di passata
  • 3 uova bio
  • 4 cucchiai di parmigiano
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe
  • burro per la teglia

CIBO CRUDO

Per guarnire

  • 4 pomodori secchi
  • parmigiano grattugiato
Pomodori Secchi Bio
Pomodori italiani asciugati al sole
€ 8.5364

Preparazione

Per prima cosa, preriscaldate il forno a 180° e lessate le patate per 20 minuti in abbondante acqua salata, scolatete, sbucciatele e riducetele in purea, che terrete da parte.

Mondate le cipolla e le carote, affettatele e fatele rosolare con un po’ di olio in una padella antiaderente per 15 minuti, quindi spegnete e tenete da parte.

Mettete a bollire abbondante acqua salata in una pentola, intanto mondate bene le taccole eliminando l’eventuale filo. Quando l’acqua bolle, fatele lessare per una decina di minuti, scolatele, fatele raffreddare un poco, quindi tagliatele a pezzi.

Unite alle carote e alla cipolla anche le taccole e la passata di pomodoro, quindi fate cuocere in tutto per 5 minuti.

In un’ampia terrina, rompete le uova e sbattetele per bene, quindi aggiungete la purea di patate, le verdure saltate con la passata di pomodoro, il parmigiano grattugiato, un filo d’olio e aggiustate di sale e pepe.

Mescolate molto bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

Versate il composto ottenuto in uno stampo leggermente imburrato, sminuzzatevi sopra i pomodori secchi e spolverate ancora un po’ di parmigiano, quindi infornate e fate cuocere per circa 40 minuti.

Sfornate e servite bello caldo.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

Bottiglietta Macrolibrarsi
Realizzata in Tritan, riutilizzabile e 100% riciclabile

Voto medio su 44 recensioni: Da non perdere

€ 6

Fagottini di pasta fillo ripieni di spinaci e ricotta

Ingredienti per 4 persone

  • 12 fogli rettangolari di pasta fillo (se ne avete voglia potete preparare la pasta fillo voi con la nostra ricetta)
  • gr 450 di foglie di spinaci
  • gr 350 di ricotta
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe

CIBO CRUDO

Preparazione

Per prima cosa, stufate gli spinaci in una pentola coperta e leggermente oleata per circa dieci minuti scarsi, dopo di che spegnete il fuoco e lasciateli raffreddare.

Quando questi saranno freddi, spezzettateli e uniteli in una ciotola assieme alla ricotta.

Quindi, aiutandovi con una forchetta o con un mixer ad immersione, se preferite una consistenza del composto maggiormente omogenea, riducete spinaci e ricotta a una purea, che sistemerete di sale e pepe.

A questo punto, sovrapponete i fogli di pasta fillo quattro a quattro, spennellando ciascuno con poco olio.

Ritagliate da ciascuno dei quadrati e inseriteli negli stampi dei muffin.

Preriscaldate il forno a 180 °C, farcite ciascuno stampo con il composto di ricotta e spinaci e richiudete la pasta formando dei fagottini.

Infornateli per circa quindici minuti e serviteli in tavola subito.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

Tribest - Frullatore Personal Blender PB-150
Sicuro, potente, facile da usare – BPA free!

Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

€ 95.0001

Hummus di taccole

Ingredienti

  • gr 300 di taccole
  • gr 250 di ceci già cotti
  • 2 cucchiai di salsa tahina
  • ½ limone bio
  • olio evo
  • basilico
  • sale marino integrale
  • pepe

Preparazione

Iniziate la preparazione di questo piatto lavando accuratamente le taccole sotto  l’acqua corrente, avendo l’accortezza di rimuovere il filo in mezzo.

In una  pentola ben capiente fate, quindi, bollire abbondante acqua salata, lessate le taccole per circa 10 minuti.

Dopo di che scolatele, ancora al dente, e mettetele in una ciotola piena di acqua  e ghiaccio, così da far loro preservare  il colore verde brillante.

A questo punto, versate nel vaso di un frullatore o in un contenitore dai bordi alti se usate un mixer a immersione, le taccole ben fredde, i ceci ben scolati, 3 cucchiai di olio, il succo filtrato di mezzo limone e la salsa tahina.


Rilevatore per trovare le lenti delle telecamere spia anche spente

Frullate velocemente, quindi aggiungete anche le foglie di basilico ben lavate e frullate nuovamente, fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Aggiustate infine di sale e pepe, poi versate in una ciotolina  l’hummus di taccole e accompagnatelo con crakers o crostini, a seconda dei vostri gusti.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog


Crocchette di broccoli al parmigiano

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Lavate le cimette di broccoli e fatele cuocere in acqua salata in ebollizione per 10 minuti.

Scolatele e fatele raffreddare.

Mettete le mandorle in un frullatore e tritatele finemente.

TELECAMERE SPIA WIFI IP PER VIDEOSORVEGLIANZA A DISTANZA ILLIMITATA

Raccoglietele in una ciotola , quindi frullate  anche i broccoli con quattro rametti di aneto, fino ad ottenere una purea.

Mescolate il composto di broccoli con le mandorle e unite l’uovo, il parmigiano, i fiocchi d’avena, sale e pepe.

Lasciate riposare il composto per 15 minuti coperto in frigorifero, poi con le mani inumidite ricavatene delle piccole sfere grandi come noci e disponetele su una teglia rivestita con un foglio di carta da forno.

Infornate le crocchette a 175° per 20 minuti circa, finché saranno dorate.

Preparate la salsina di accompagnamento mescolando in una ciotola lo yogurt con il restante aneto tritato,

Condite con sale, pepe e un filo d’olio.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog


Zuppa di patate dolci con porri e latte di cocco

 

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Preparate il brodo vegetale in una pentola ben capiente e poi scaldatelo al momento in cui andrete ad utilizzarlo.

Spellate le carote, la cipolla e le patate; lavate i porri e tagliate il tutto a pezzetti.

Versate due cucchiai d’olio in una casseruola e fate rosolare le verdure per circa tre – quattro minuti.


Vendita microspie Roma

Unite il brodo bollente, coprite e fate cuocere il tutto per venti minuti circa.

Versate il latte di cocco e frullate, aggiustando di sale e pepe.

Servite in tavola la vostra zuppa insieme con le erbe, i semi e il pepe rosa.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Olio di Cocco
Estratto a freddo dalla polpa fresca – non essiccata

Voto medio su 65 recensioni: Da non perdere

€ 10.9

Fusilli integrali con cavolo nero, noci, ricotta e limone

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Portate a bollore una pentola con acqua salata.

Pulite il cavolo nero eliminate la costa centrale dalle foglie più grandi e tagliatele a striscioline larghe circa 3 centimetri.

Sciacquatele bene e fatele sbollentare per circa 1 minuto. Scolatele, conservando l’acqua di cottura e raffreddatele in acqua fredda per fissare il colore.

In una padella ampia scaldare 6 cucchiai di olio con l’aglio sbucciato e schiacciato e una presa di peperoncino. Unite il cavolo ben scolato e fatelo appassire a fiamma bassa finché sarà morbido, eliminate l’aglio.

Vendita microspie Roma

Fate cuocer i fusilli per circa due minuti in meno del tempo indicato sulla confezione e scolateli con una schiumarola.

Versateli nella padella col cavolo nero, aggiungendo poca acqua di cottura e portate a cottura.

Completate il piatto con la ricotta lavorata leggermente con una forchetta e sistemata sulla pasta a fiocchetti.

Spezzate grossolanamente i gherigli di noce e distribuiteli in superfice, poi aggiungete la scorza grattugiata del limone, un filo d’olio a crudo e una spolverizzata di pepe.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Affettaverdura Twister Maxi
Per creare spirali perfette con la verdura

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 39.9

Fusilli integrali con cavolini di Bruxelles

Ingredienti per 4 persone

  • gr 320 di fusilli integrali
  • gr 350 di cavolini di Bruxelles
  • 2 fette di pane in cassetta di kamut
  • 6 rametti di maggiorana fresca
  • 2 cucchiai di olive taggiasche snocciolate
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe


Localizzatore con calamite, contenitore stagno, controllabile da cellulare, antenna interna, lunga autonomia, avvisi in tempo reale geofence e movimento.

Preparazione

Frullate il pane insieme con la maggiorana, il sale, il pepe e due cucchiai d’olio.

Tostate le briciole ottenute in una padella antiaderente per circa dieci minuti a fuoco basso, mescolando in continuazione finché saranno dorate e croccanti.

Mondate i cavolini e cuoceteli in acqua bollente per dieci minuti. Dopo di che scolateli e fateli raffreddare.

Lessate i fusilli in abbondante acqua salata, avendo cura di metterli nella pentola quando l’acqua bolle.

Nel frattempo dividete i cavolini in due o quattro parti, a seconda della dimensione.

In una padella ampia scaldate tre cucchiai d’olio con l’aglio sbucciato e schiacciato e il peperoncino.

Fate rosolare l’aglio poi eliminatelo e unite i cavolini. Salate, pepate e fate cuocere per qualche minuto.

Scolate la pasta direttamente nella padella, unite le olive e fate saltare il tutto per un minuto completando con le briciole di pane tostato.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog