Archivi tag: Roma

Sul Pianeta dei Conigli sbarca il Coniglio pasticcere

Ha viaggiato per 10 anni e finalmente ha trovato il suo approdo, al Pianeta dei Conigli. Esperienza ne ha da vendere, ed è fine conoscitore dei prodotti e delle tecniche. Sa bene come utilizzare il cremor tartaro, quanta maizena aggiungere e come miscelare farine e aromi.

Chi se la sente di affrontarlo e confrontarsi in una sfida all’ultima briciola? Provette pasticcere e improvvisati pasticceri, bravi cuochi ed eccellenti cuoche, è il momento di mettervi alla prova. Dimenticatevi burro, uova, latte, yogurt e formaggi tradizionali. Sarebbe fin troppo facile.

In occasione del 10 anno della fondazione, l’Associazione AmiCOniglio Onlus in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento Il Pianeta dei Conigli, ha pensato di dare spazio alla dolcezza, che tanto i Conigli ispirano, per farla vivere in dolci preparazioni gustose e invitanti, e vendo per giunta premiati.

Come è possibile? Basta iscriversi alla I^ edizione della Gara di Dolci Vegan “Dolce Coniglio”, che si svolgerà il 19 maggio 2018. Cosa bisogna fare per iscriversi? Quanto si paga? Che dolci sono ammessi? Cosa si vince? Chi sarà a giudicare il mio dolce? Iniziamo col dire che l’iscrizione è gratuita, e sono ammessi tutti i tipi di dolci, basta che gli ingredienti usati siano cruelty free, ovvero non contengano prodotti animali o di origine animale. L’iscrizione è gratuita, basta portare un coltello, un cucchiaio, quanto necessario per servire il proprio dolce.

Ai piatti e a tutto l’occorrente per gustarli ci pensa l’organizzazione. I primi tre dolci classificati, in base ai voti espressi dagli assaggiatori, verranno premiati con buoni per una spesa bio. La giuria sarà composta da tutti coloro, che vorranno approfittare per assaggiare tutti i dolci in gara.

Per tutte le info e per iscriversi inviare una mail a garadolcivegan@amiconiglio.it, o chiamando Roberta al 346.32892161.

Pasticceri e pasticcere, siete pronti a sfidarvi?

Questo il regolamento di gara:

Per iscriversi è necessario mandare un messaggio a garadolcivegan@amiconiglio.it
• La partecipazione come concorrenti è gratuita
• I partecipanti devono comunicare gli ingredienti e il nome del dolce che intendono presentare entro il 17 maggio 2018, utilizzando l’indirizzo mail garadolcivegan@amiconiglio.it
• Ciascun concorrente non potrà presentare più di un dolce, ovviamente rigorosamente vegano, ovvero preparato senza l’uso di uova, latte, burro, formaggio, miele, né qualsivoglia prodotto animale o di sua derivazione. Tenere presente che i dolci saranno conservati per alcune ore fuori dal frigo.
• Gli iscritti e le iscritte dovranno portare l’occorrente necessario per tagliare e/o sporzionare il dolce. Piatti, posate e tovaglioli saranno messi a disposizione dall’organizzazione .
• Ad ogni dolce verrà abbinato un numero.
• Gli assaggiatori pagheranno € 2,00 per partecipare (quota che sarà devoluta tutta al recupero dei conigli) e saranno muniti di un tagliando su cui saranno riportati tutti i numeri dei dolci. Dopo aver assaggiato tutti i dolci in gara, esprimeranno il proprio voto.
• Saranno premiati i tre dolci più votati.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Roma Chocolate, Musica per il tuo palato all’Auditorium

Vi piace la cioccolata? Siete curiosi di vedere la realizzazione della barretta record di 40 metri di cioccolato? La festa della cioccolata è quello che fa per voi. All’Auditorium Parco della Musica, dall’8 al 10 dicembre, si suona #musicaperiltuopalato, infatti torna RomaChocolate.

La manifestazione sarà animata da maestri cioccolatieri di tutta Italia, che ci faranno assaggiare praline, cioccolatini, tavolette di finissimo cioccolato, rigorosamente artigianali.

In occasione del Natale non mancheranno torroni, idee regalo, statuine del presepe e decorazioni per l’albero.

Ricercate i prodotti bio o siete vegani?

Nessun problema, ce ne sarà anche per voi.

Ci saranno, infatti, specifici laboratori per grandi e piccoli, ma anche interessantissimi show cooking.

Per la prima dimostrazione l’appuntamento è alle ore 11.00 del giorno 8 dicembre, mentre nel pomeriggio, dalle 15.30 alle 17.30, partiranno i bambini potranno iniziare a divertirsi creando.

Sabato 9, invece, dalle 10.30 i maestri si esibiranno in sculture artistiche, nel pomeriggio stesso orario toccherà nuovamente ai bambini.

In serata, alle ore 18.00, potremo assistere alla dimostrazione, passo passo, su come si prepara una perfetta, buonissima, fantastica…Sacher, la torta austriaca nota in tutto il mondo.

Il momento più atteso sarà domenica 10 dicembre, quando i maestri cioccolatieri si metteranno in competizione con il tempo, per realizzare una…tavoletta di cioccolato artigianale lunga ben 40 metri, mai sino ad oggi realizzata a Roma e nel Lazio.

A record stabilito la tavoletta verrà rotta e distribuita gratuitamente ai presenti.

Gli stando saranno aperti dalle 10.00 alle 22.00. Laboratori, show cooking e ingresso sono completamente gratuiti.

Tutte le informazioni sul sito istituzionale di Roma Chocolate, all’interno del quale troverete anche gustose ricette dolci e salate il cui protagonista è cacao e cioccolato.

Forza, famose sotto!

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

Cioccolato Vegan
Deliziosi dessert golosi al cioccolato, senza uova, burro, latticini e zuccheri raffinati

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 19.9

“Il sale sulle code” Gara di cucina vegan a Roma

Dopo il successo della competizione estiva, si terrà a Roma, il prossimo 29 ottobre, la gara di cucina vegan Il sale sulle code.

L’appuntamento è fissato per le 12.30 presso Happy Lake, sulle sponde del laghetto dell’Eur.

Protagonisti di quest’edizione saranno i piatti salati, rigorosamente vegani, quindi privi di qualsiasi ingrediente di origine animale. I migliori di questi saranno premiati con un pacco offerto da Ivegan, che saprà far felice davvero tantissimi palati.

Quindi cosa aspettate provetti cuochi? Di seguito vi aggiungo anche il regolamento, così siete sicuri di non sbagliare:

Sono ammessi solo piatti salati (con esclusione dei primi piatti di pasta) come polpette, frittate, rustici, pasticci vari, tutto rigorosamente senza animali e dervati. 
In corso di adesione da parte dei cuochi, possiamo valutare di aprire anche ai primi piatti e concorrere con due categorie separate: primi e secondi) Al momento diamo precedenza ai secondi piatti, essendo quelli che nell’immaginario collettivo degli onnivori è più complicato da realizzare, ed avendo l’evento l scopo di divulgare e sensibilizzare alla scelta vegan vogliamo offrire la possibilità di assaggiare ciò che meno è conosciuto. 
Il piatto con il quale i cuochi decideranno di concorrere dovrà essere già cotto, sul posto non è possibile riscaldare. Verranno fatte piccole porzioni, un assaggio appunto, per consentire a tutti, senza esagerare, di assaggiare un pò di tutto, senza sentirsi già sazi dopo le prime portate.
I cuochi dovranno portare le sole posate per fare le porzioni, piatti e posate per gli assaggiatori, saranno fornite dagli organizzatori. 

Agli assaggiatori sarà richiesto un contributo spese di 5 euro e potranno assaggiare tutti i piatti a disposizione e votare il preferito.
All’ingresso verrà consegnata la scheda per la votazione.

Al termine della Gara ci sarà lo spoglio delle schede e i 3 cuochi che avranno ottenuto più voti per il proprio piatto saranno dichiarati vincitori come primo, secondo e terzo classificato.
Non ci sono limiti di età per i partecipanti!“.

Come vedete, perciò, se anche non siete forti dietro ai fornelli, potete partecipare come assaggiatori e dare così il vostro voto al piatto migliore della giornata.

L’evento è organizzato dall’associazione Liberiamiamoli ed è a scopo di beneficenza.

Per informazioni ed iscrizioni potete inviare una mail a: salesullecode@gmail.com o contattare Monica al numero di cellulare: 335.7735307. Per maggiori dettagli potete consultare l’evento facebook.

Noi anche questa volta saremo presenti con la nostra cuoca Roberta D’Alessandro e speriamo di incontrare tantissima gente, come nelle scorse edizioni.

E che la gara abbia inizio….

Articolo di Sabrina Rosa

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

 

Al via la terza edizione del FrankenBierFest a Villa Torlonia

È primavera, e con essa si risveglia la voglia di uscire, stare all’aria aperta, dissetarsi con una buona birra fresca.

Se fosse possibile nella stessa sera assaggiarne più d’una sarebbe anche meglio, magari in buona compagnia, accompagnando con qualcosa di sfizioso da mangiare.

Bene, allora il festival delle birre della Franconia cade proprio a fagiolo.

Eccoci, infatti, sta per partire la terza edizione del FrankenBierFest, nella splendida location che è la Limonaia di Villa Torlonia.

Abbiamo tre giorni a disposizione, un intero fine settimana, dal 7 al 9 aprile, per perderci nella Franconia, regione centrale della Germania, la parte settentrionale del Land di Baviera, appositamente ricreata per noi. E’ il territorio con la più alta concentrazione di birrifici al mondo.

Selezionatore delle birre e dei birrifici sempre lui, Emanuele Colonna, proprietario del pub trasteverino Ma Che Siete Venuti a Fa che insieme a Publigiovane Eventi, editore di Fermento Birra Magazine, organizza la manifestazione.

Non mancheranno esperti venuti direttamente dalla Baviera, degustatori internazionali e potremo ammirare la mostra fotografica del beer travellerMichael James.

La scena è presto descritta: un lungo bancone con tutte le botti e i birrai partecipanti. Potremo gustare la tradizione mangereccia della Franconia grazie a La Limonaia.

Birra per Passione
Le 500 migliori birre artigianali del mondo
€ 30

Per affrontare il nostro viaggio birresco avremo a disposizione un’utile guida contenente i percorsi e la descrizione dei birrifici e delle birre che potremo gustare, ovvero:

BRAUEREI ZEHENDNER: Monchsambacher Lager – Export
BRAUEREI KNOBLACH: Ungespundet Lager – Rauschla – RauchSüdla
GAENSTALLER BRÄU: Rauch Royal – Keller – Zwickl Pils
ELCH BRÄU: Pils – Dunkel
BRAUEREI GRIESS: Kellerbier
BRAUEREI KRUG GEISFELD: Lager
METZGERBRÄU: Lager
BRAUEREI REBLITZ: Landbier
BRAUEREI HUMMEL: Keller – Räucherla- Raucherator
BRAUEREI HOH: Lager – Schwarzbier
BRAUEREI HELLMUTH: Ur Stöffla
BRAUEREI SCHARPF: Zwickl – Märzen- Bock
BRAUEREI HARTLEB: Landbier
BRAUEREI WILL: Landbier – Altbier
BRAUEREI WITZGALL: Landbier – Vollbier
BRAUEREI LIEBERTH: Kellerbier
BRAUEREI ROPPELT: Kellerbier
GOLDENER LÖWE FÖRST: Altfrankisches
BRAUEREI WIRTH: 1747 Helles
BRAUEREI GEYER: Hausbrau
BRAUEREI GRADL: Leupser Dunkel
BRAUEREI HECKEL: Vollbier Hell
BRAUEREI HELLER: Schlenkerla Märzen- Fasten
BRAUEREI SPEZIAL: Lager
FORSTQUELL: Lager
BRAUEREI MARTIN: Pils – Spezial – Bock
HÜBNER BRÄU STADELHOFEN: Vollbier
BRAUEREI GÖLLER DROSENDORF: Lager – Rötla
BRAUEREI KRAUS: Lager – Hirschentrunk
STERN BRÄU SCHEUBEL: Vollbier
BRAUEREI SAUER ROSSDORF: Rossdorfer Urbräu
BRAUEREI EICHHORN DÖRFLEINS: Kellerbier
BRAUEREI ZWANZGER: Hausbräu
ZUR SONNE BISCHBERG: Helles
BRAUEREI HÖLZLEIN: Bock
BRAUEREI REH: Zwickl
BRAUEREI OTT: Pils

Funziona così: all’ingresso con 5 euri si riceve la guida, bicchiere celebrativo e un gettone. Con 10 € si prende il boccale al posto del bicchiere. Per una birra da 0,5 cl ci vogliono 5 gettoni, per assaggio 1 gettone, 3 gettoni per una piccola da 0,2. 1 gettone = 1 euro.

Si entra da Via Lazzaro Spallanzani 1/A.

Questi gli orari:

  • Venerdì 7 dalle 17.00 alle 2.00
  • Sabato 8 dalle 12.00 alle 2.00
  • Domenica 9 dalle 12.00 alle 0.30. Ci si vede alla Limonaia di Villa Torlonia.

Tutte le info sul sito dell’evento.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Roma, dal 6 al 12 marzo torna La Settimana della Birra Artigianale

logo

Amanti della Birra, e di quella artigianale in particolare, prendete il calendario, l’agenda, aprite i dispositivi elettronici, e tenetevi pronti con la penna per scrivere e con le dita per digitare perché si approssima la SETTIMANA BIRRA ARTIGIANALE, dal 6 al 12 marzo.

E già, marzo è alle porte e con esso gli appuntamenti per conoscere le nuove offerte del mondo birraio artigianale. Sono sempre tanti i pub e locali che aderiscono all’iniziativa lungo tutto lo Stivale, tacco compreso.

300x250_3

Ad aprire le danze sarà proprio il Ballo delle Debuttanti, che anche quest’anno verrà ospitato a Roma, zona Trastevere, al Luppolo Station, in quel di via Giuseppe Parini 4, non lontano dalla Stazione Trastevere. Pronti a prendere nota?

L’appuntamento è per domenica 5 marzo. In un’unica sera, tutte insieme, andranno in scena ben 13 birre artigianali di altrettanti birrifici italiani. Stiamo parlando dell’evento inaugurale della Settimana birresca, in cui potremo assaggiare in anteprima nuove creazioni. Ci saranno esperti del settore, birrai, publican, esperti ed appassionati.

Birra Mandarina B con Avena
Birra artigianale biologica di alta fermentazione

€ 3.99

L’elenco delle birre è in continuo aggiornamento, ad oggi sicuramente ci saranno: KO2 di Birra dell’Eremo, realizzata con lieviti “inusuali” in fermentazione primaria, una delle tre birre del progetto #Nonconventionalieasts; Hopnotic di Operbacco, una Hoppy Lager leggera ma intensa;  Rosebud di Toccalmatto, fermentata per due anni in botte con rosa canina e timo; Magic Key di Birranova, medaglia di bronzo a Birra dell’Anno 2017, una Grapefruit IPA con succo di mandarini; Interstellar Overdrive di Manerba, malto PILS, luppoli CASCADE, CENTENNIAL, EKG e CITRA per una Double IPA e Cream Heli di Birrificio di Cagliari, Cream Ale aromatizzata al crisio.

Durante questa settimana assaggeremo nuove birre, parteciperemo a degustazioni, visiteremo impianti di produzione, approfitteremo di sconti, assisteremo a cotte pubbliche e degusteremo.

Non mancherà l’abbinamento birra/cucina, grazie a chef di rilievo che organizzeranno anche corsi. Per rimanere a Roma, teniamo presente che le adesioni sono ancora aperte, al momento gli appuntamenti non sono pochi, e almeno ad uno si dovrà pur partecipare.

300x250_2

Dopo il Ballo delle Debuttanti, l’8 marzo sarà il Twenty 2.0 ad ospitare evento con birraio, il 9 è la volta dell’Agrilab, al Luppolo 12, zona San Lorenzo, il 10, giusto per dirne qualcuna.

Sul sito ufficiale della Settimana della Birra Artigianale si trovano tutte le informazioni, le date, i locali e le iniziative.

C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Festival della Birra e Local Beer Week

local-beer

Ecco due ulteriori occasioni per trascorrere serate all’insegna della buona birra. Partiamo con la birra artigianale romana e dintorni.

Infatti c’è tempo fino a domani ancora per visitare la prima edizione della Local Beer Week (tute le informazioni cliccando qui), che ha preso avvio la scorsa settimana.

L’iniziativa, organizzata da Yelp, prevede degustazioni, incontri, eventi, con protagonisti i birrai e i birrifici del territorio, che avranno luogo in bar, ristoranti e ovviamente pub.

Da oggi, 29 settembre, e fino al 2 ottobre, invece, si torna a Villa Torlonia, ove è di scena il Festival della Birra, che lo scorso hanno ha ospitato la birra renana.logo_festival_bandiera

Questa è la volta della birra spagnola, e per l’esattezza della San Miguel (lager, beverina, 5,4%) , che potremo accompagnare con tantissime specialità della cucina spagnola come le tapas, i bocadillos, nachos piccante,  la paella e naturalmente la crema catalana, solo per citarne alcune.

Giovedì 29 e venerdì 30 cancelli aprono alle 18.00 e si chiudono alle 24.00. Sabato 1 e domenica 2 ottobre, invece, si parte alle 12.00.

Il biglietto di ingresso costa € 5,00, e si riceve il boccale celebrativo da 0,5 litri. Ogni assaggio è da 0,20 cl e costa due gettoni. Ogni gettone vale 1€ e serve anche per mangiare.

Musica spagnola tute le sere ed esibizioni dal vivo tutte le sere. Di sicuro non manca la scelta. Buona Birra a tutti. In Beer We Trust!

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

Parole in Piazza. Il 25 settembre si inaugura a La Rustica la Biblioteca Popolare Liber Liber

int

Al fine il momento è giunto. Anche il Quartiere La Rustica, a Roma, avrà la sua Biblioteca Popolare, grazie alla dedizione del buon Claudio Scarpellini.

Un uomo che è riuscito a realizzare questo sogno benché avesse un’occupazione lavorativa, tentando di sfruttare al meglio il proprio tempo libero e alla fine ci è riuscito.

In ciò Claudio non è stato ovviamente solo, ma l’impegno è stato condiviso da un gruppo di persone, a cominciare da Viviana Panti, alla quale si sono poi aggiunti anche altri volontari, che entusiasti del progetto, hanno consentito tutti insieme l’apertura del servizio.

Ed ecco, quindi, giunto il momento della grande inaugurazione, fissata per domenica 25 settembre, alle ore 17.00, in via Dameta, 18 presso la Casa delle Associazioni Lucio Conte.

La giornata è ricca di iniziative legate alle parole, ai colori, alla lettura. Si parte alle ore 16.00 con Parole in Piazza, un invito aperto a tutti dove ognuno potrà partecipare, portando, scrivendo o dipingendo una parola attraverso i laboratori che saranno presenti in piazza nell’arco della giornata. L’idea nasce dalla voglia di porre l’accento sull’importanza della “parola” e quindi del libro come contenitore.

In un laboratorio di pittura aperto a tutti, ospitato dalla Casa delle Associazione, sarà realizzata l’opera permanente Idee in soffitta. Un mosaico di parole e immagini, che sostituirà gli ormai deteriorati pannelli del controsoffitto della zona vetrata.inaugurazione-liber

Parole bianche colorate in libertà, vergate con il gesso sullo spiazzale esterno, come quando si era ragazzi, è Graffiti e Parole, per dare forma a pensieri e emozioni.

Le parole parlate, le Parole al microfono, che sarà un momento di condivisione aperto a tutti, un invito a leggere brani tratti da libri, poesie, lettere d’amore e canzoni.

Chi se la sentirà? Spazio anche ai bimbi, che potranno divertirsi insieme ad un animatore, con carta, forbici e colori.

Previsti, inoltre, Giochi di parole  ossia dei laboratori, in cui fantasia e immaginazione la faranno da padrone.

Gli organizzatori invitano tutti a contribuire con le parole, ovviamente, scritte sul supporto che più si preferisce, che andranno ad addobbare la facciata della Casa delle Associazioni, al fine di, come in un’operazione di magia, visualizzare tutte le idee dei presenti in un colpo solo!

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

Fermentazioni 2016 – Festival della Birra Artigianale a Officine Farneto

testo-people

Se è vero che l’estate sta finendo, anche se il caldo non sembra voglia abbandonarci, salvo qualche pausa temporalesca, la voglia di stare insieme e di bere birra non passa con le stagioni.

Anzi. Ben venga, quindi, a Roma la quarta edizione di Fermentazioni, presso le Officine Farneto, al centro del Parco di Monte Mario, in un angolo capitolino totalmente immerso nel verde del Foro Italico

Non si tratta del solito festival della birra artigianale, è qualcosa in più. E’ arte, è socialità, è gusto.

Veniamo al cuore della manifestazione ovvero, i Birrifici artigianali. Da nord a sud dello stivale, isole comprese,  una sorta di giro d’Italia del luppolo.

Potremo degustare scegliendo tra ben trenta marchi tra cui alcuni lieti ritorni a Roma: Birrificio del Doge di Treviso; Ritual Lab di Formello; Piccolo Birrificio Clandestino di Livorno; La Casa di Cura di Crognaletto (Te), di cui ci è piaciuta molto TSO; Birradamare di Fiumicino; Birra dell’Eremo di Capodacqua di Assisi (Pg); Manerba da Manerba del Garda (Bs). Concludiamo il nostro elenco, non completo, con il Birrificio La Fucina da Pescolanciano (Is), di cui abbiamo assaggiato Mon Amour e Lastrana e le riberremo volentieri.

Da mangiare oltre ai tradizionali piatti della festa della birra, anche pasta e fritti vegetali, così da accontentare tutti i palati.

La manifestazione è ospitata – così come già anticipato – alle Officine Farneto a Roma, da venerdì 16 a domenica 18 settembre.

Fermentazioni è anche cultura della birra: la sera di apertura, alle 20.00, fino a esaurimento posti, si potrà partecipare a un mini corso di degustazione a cura dell’Unione Degustatori Birre, per essere guidati ad un assaggio consapevoli, per un giro sulle nozioni di base della degustazione, analisi visiva, olfattiva e gustativa. La partecipazione a Introduzione alla degustazione della birra è gratuita.

E ancora nei giorni a seguire: sabato, cotta di birra, degustazione di birre assolutamente inedite di sei birrifici partecipanti. Sempre sabato Milano spara, Roma risponde – l’evoluzione birraria delle due principali città italiane raccontata dai loro protagonisti. Partecipazione con biglietto.

Domenica: Frutta e spezie: aromatizzazioni in parallelo – apprendimento sulle birre speziate con assaggi simultanei; concorsi birrari: il caso Birra dell’Anno – tavola rotonda sui concorsi birrari con presentazione in anteprima assoluta di Birra dell’Anno 2017 di Unionbirrai (partecipazione gratuita); Il birrificio Toccalmatto, tra creatività e innovazione – Bruno Carilli ci guida all’assaggio di alcune sue produzioni particolarmente significativa. Munirsi di biglietto.

Sarà, inoltre, possibile visitare la mostra PEOPLE – Fermentazioni’s Identity, una mostra fotografica rappresentativa dell’identità di un festival che vuole sempre di più crescere, aprirsi al mondo, dimostrando “quanta vita” ci sia ogni anno al suo interno, allestita nei piani superiori.

Sabato e domenica è aperta l’Area Kids, per i bambini dai 4 anni in su.

Musica tutte le sere con dj set. All’ingresso si paga € 10,00 e si riceve il bicchiere e il porta bicchiere.

Si mangia e si degusta con il sistema dei gettoni: 1 gettone/1 euro. Assaggi: cl 10 1,2 0 3 gettoni a seconda del tipo di birra.

Orari: venerdì 16/20, sabato 12/02, domenica 12/24.

Tutte le info sul sito istituzionale dell’evento.  Ci vediamo lì.

Articolo di Alessandro Rotondi

verdenaturablog@gmail.com

“Il sale sulle code”. Gara di cucina vegan…noi ci saremo e voi?

 

int

Appuntamento per sabato 24 settembre con Il sale sulle code, gara di cucina vegan, che vedrà i cuochi cimentarsi, questa volta, con la preparazione di piatti salati.

L’appuntamento è per tutti a Roma in Via Oceania, presso l’Happy Lake, alle ore 16.00.

L’iscrizione per i cuochi è gratuita, mentre i partecipanti, che per l’occasione saranno anche assaggiatori ufficiali e giudici, è previsto il pagamento di una quota di € 7,00.

L’incasso sarà interamente devoluto al sostegno di progetti a favore di animali. evi

I premi in palio sono tutti offerti da IVegan, mentre l’organizzazione della manifestazione viene curata dall’associazione Liberi AmiAmoli.

Insomma un’occasione davvero unica per potersi sperimentare come cuochi, per assaggiare tanti piatti della cucina vegan (visto mai togliamo qualche stereotipo sul fatto che chi non mangia carne non sa con cosa nutrirsi?) e per incontrare un’associazione animalista da anni attiva sul territorio.

Per informazioni ed iscrizioni potete contattare Monica al numero 335.7735307 o inviare una mail all’indirizzo:  salesullecode@gmail.com.1

Per saperne di più e rimanere aggiornati sull’evento, invece, consultate la pagina facebook ufficiale dell’evento.

Dunque iniziate a pensare alla vostra ricetta e che vinca il migliore!

A proposito…ma la nostra cuoca Roberta D’Alessandro cosa ci preparerà di buono?

2Articolo di Sabrina Rosa

verdenaturablog@gmail.com