Archivi tag: verdure

Vellutata di cime di rapa con mandorle

Ingredienti per 4 persone

  • gr 800 di cime di rapa
  • 2 patate piccole bianche
  • ½ carota
  • ½ cipolla
  • ½ sedano
  • gr 100 di lievito alimentare
  • mandorle a lamelle
  • 1 ½ di brodo vegetale
  • sale marino integrale
  • pepe
  • olio evo

Preparazione

Iniziate la preparazione del piatto, facendo voi il brodo vegetale come da ricetta che trovate qui nel blog.

Pelate e tagliate a cubetti le patate, quindi lessatele per 20 minuti circa in una pentola con 1 litro di brodo; intanto che cuociono, scaldate un paio di cucchiai di olio in una padella, quindi soffriggete la ½ carota, la ½ cipolla e il ½ sedano triturati e aggiungete le cime di rapa ben lavate.

Fatele saltare 5 minuti, quindi toglietene una decina che manterrete intere, al caldo e croccanti per la decorazione, le altre continuate a cuocerle per altri 10 minuti, aggiungendo brodo caldo.

CIBO CRUDO

Unite in una pentola o nel vaso di un frullatore le patate lessate e le cime di rapa cotte, quindi procedete a frullare, aggiungendo il lievito in scaglie, l’olio, sale e pepe.

Rimettete sul fuoco e mescolate mantenendo la fiamma viva per qualche minuto;  filtrate con un colino se volete una consistenza ancora più liscia.

A questo punto tostate le mandorle a lamelle in una padella senza aggiunta di grassi, quindi impiattate la vellutata di cime di rapa nelle singole ciotole, decorate con le cimette di rapa scottate e le mandorle

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 

Germogliatore Geo Terradisiena - 4 Piani
l’Unico con funzione giorno e notte

Voto medio su 108 recensioni: Da non perdere

€ 35

Annunci

Stufato di carote e asparagi con zenzero olive e nocciole

Ingredienti per 4 persone

Preparazione

Mondate le carote, riducetele in bastoncini lunghi circa 5-6 cm e alti mezzo centimetro.

Pelate lo zenzero e grattugiatelo grossolanamente oppure tritatelo, a seconda degli strumenti che avete a disposizione.

CIBO CRUDO

Affettate i cipollotti sottilmente e metteteli nella cocotte insieme a 2 cucchiai d’olio, coprite con il coperchio e fateli rosolare a calore basso per 5 minuti.

A questo punto aggiungete le carote e lo zenzero, salate appena e continuate la cottura per 10 minuti, sempre a pentola coperta, sfruttando il vapore prodotto che dovrebbe consentire di non aggiungere altri liquidi.

Unite, quindi le olive e continuate la cottura per 5 minuti.

Private gli asparagi della parte coriacea finale e tagliateli a pezzi lunghi come quelli delle carote.

Aggiungeteli nella cocotte e proseguite la cottura per altri 10 minuti prima di levare dal fuoco.

Sgusciate le nocciole, se necessario, e poi tostatele per 5 minuti in un pentolino su un fuoco minimo.

Una volta intiepidite, sfregatele tra le mani per eliminare la pellicina e tritatele grossolanamente.

Cospargete lo stufato con le nocciole, l’erba cipollina e portate in tavola.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Piastra ai Cristalli di Sale

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 18.3

Risotto integrale di spinaci al limone e yogurt

Ingredienti per 4 persone

  • gr 200 di riso integrale
  • gr 250 di spinaci
  • gr 80 di yogurt di soia
  • 1 limone bio
  • 1 bicchiere di vino bianco vegan
  • olio evo
  • ml 800 di brodo vegetale
  • sale marino integrale
  • pepe nero

CIBO CRUDO

Preparazione

Iniziate la preparazione di questo piatto facendo il brodo vegetale, secondo la ricetta che trovate nel nostro blog.

Ricavate 2 cucchiai di succo dal limone e poi grattugiate metà della scorza.

Scottate gli spinaci in acqua bollente leggermente salata per 1 minuto, quindi tuffateli in acqua e ghiaccio.

Scolateli di nuovo e strizzateli con cura, poi frullateli con il succo del limone e teneteli da parte.

Scaldate il riso a secco in una casseruola, sfumatelo con il vino e lasciatelo evaporare.

A questo punto bagnate con un po’ di brodo vegetale bollente e proseguite la cottura del riso come se fosse un normale risotto, mescolando e aggiungendo poco brodo alla volta.

Amalgamate, poco prima di levare dal fuoco, lo yogurt e la scorza grattugiata.

Mescolate in modo da riscaldare bene i vari ingredienti ma non cuocete ulteriormente per non fare annerire gli spinaci.

Se il risotto diventasse troppo asciutto, stemperate con poco brodo.

Salate, pepate e nei piatti completate con un cucchiaino d’olio ogni porzione.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Tritaverdure e Erbe in Acciaio Inox
Per tritare verdure, prezzemolo, erbette
€ 32

Quinoa con crema di fagioli e cavoli misti

Ingredienti per 4 persone

  • gr 300 di quinoa
  • 1 broccoletto
  • ¼ di cavolfiore giallo
  • 1 spicchio di cavolo cappuccio rosso
  • 2 scalogni
  • 2 cucchiai di fagioli cannellini lessati
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare il scaglie
  • 1 limone bio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 litro di brodo vegetale
  • olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe

Preparazione

In una casseruola soffriggete gli scalogni sbucciati e affettati con 2 cucchiai d’olio, quando saranno traslucidi unite la quinoa e fatela tostare per 2 minuti.

Bagnate con qualche mestolo di brodo caldo, coprite e cuocete per 20 minuti a fuoco moderato, unendo altro brodo man mano che il precedente è stato assorbito.

Lavate le verdure e asciugatele con un canovaccio. Tagliate il cavolo a listarelle.


Vendita microspie Roma

Dividete il broccoletto e il cavolfiore in cimette e scottatele per 4 – 5 minuti in acqua salata bollente e scolatele. Saltatele in padella con il cavolo, 2 cucchiai d’olio, sale e pepe.

Schiacciate i cannellini con una forchetta unendo il succo di limone, il lievito e un pizzico di sale.

Stemperate con 2 cucchiai di brodo.

Mantecate la quinoa con la crema di cannellini e completate con i cavoli saltati e il prezzemolo tritato.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Frantoil
Il tuo frantoio in casa per produrre olio 100% naturale da tantissimi semi

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 489

Crema di carote e finocchi

Ingredienti per 4 persone

  • gr 500 di carote
  • gr 500 di finocchi
  • gr 120 di crostini integrali
  • erba cipollina
  • 2 cucchiai d’olio evo
  • brodo vegetale
  • pepe

 

Preparazione

Come prima cosa, in una pentola ben capiente mettete a preparare il brodo vegetale, seguendo la ricetta presente nel nostro blog.

Quindi, mondate e tagliate a pezzetti le carote, tenendone da parte una piccola da tagliare, in seguito, a bastoncini.

Mettete all’interno di una casseruola i finocchi, precedentemente lavati e tagliati, e le carote.

Coprite d’acqua e lasciate cuocere, fino a quando saranno diventati entrambi teneri.

Frullateli, a questo punto, con il mixer ad immersione, unendo il al composto anche il brodo bollente per ottenere una crema piuttosto liquida.

CIBO CRUDO

Versate la vostra crema di carote e finocchi nei piatti , condite con un filo di olio a crudo e decorate con l’erba cipollina, i bastoncini di carota e una presa di pepe nero appena macinato.

Servite in tavola con i crostini.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

ChufaMix - Veggie Drinks Maker
Il primo utensile per spremere semi, frutta secca, cereali ed erbe!

Voto medio su 157 recensioni: Da non perdere

€ 48

Spaghetti vegani

Ingredienti per 4 persone

 

Preparazione

Iniziate la preparazione del vostro piatto tagliando le carote e le zucchine a striscioline sottili e affettando la cipolla.

Dopo di che mettete in una pentola ben capiente sul fuoco abbondante acqua, leggermente salata.

Vendita microspie Roma

Quando questa bolle, unite i piselli e dopo 5 minuti anche gli spaghetti.

Nel frattempo in una padella antiaderente fate scaldare l’olio e metteteci a saltare carote e zucchine per circa 5-7 minuti, mescolando spesso.

Aggiungete pasta e piselli, scolati ancora al dente, e fate saltare per qualche istante, unendo anche la salsa di soia e l’erba cipollina tagliuzzata.

Servite i vostri spaghetti quando sono ancora ben caldi.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Estraggo Pro - Estrattore
Estrattore di succo da frutta e verdura – BPA Free – 60 giri al minuto – Puoi inserire la frutta e la verdura intera!

Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere

€ 469

Uova in camicia con radicchio e carote al vapore

Ingredienti per 4 persone

 

Preparazione

Lavate le foglie di radicchio, poi mettetele a bagno in acqua fredda per un paio d’ore. Sciacquatele e ripetete l’operazione, lasciandole a bagno per un’ora. Sbucciate le carote e tagliatele a rondelle.

Ponete a bollire una pentola d’acqua con il cestello per la cottura al vapore, riempitelo con le foglie di radicchio e le carote e cuocete, coprendolo, per circa 15 minuti.

Preparate nel frattempo la salsa: frullate le erbe aromatiche con l’olio, un pezzetto d’aglio e un pizzico di sale con frullatore a immersione.

Cuocete le uova in camicia: versate in un tegame l’acqua lasciando 4-5 centimetri dal bordo.

Prosecco - Spumante Biologico
In armonia con la natura e l’ambiente
€ 9.2

Accendete il fuoco a fiamma moderata e versate l’aceto di vino bianco e un pizzico di sale grosso.

Rompete quindi un uovo in una piccola ciotolina.

Quando l’acqua inizierà a bollire leggermente, abbassate la fiamma e con un cucchiaio mescolate sempre nello stesso verso per creare un vortice nell’acqua. Versate l’uovo al centro del vortice e cuocetelo in questo modo per 2 minuti, poi prelevatelo con una schiumarola. Ripetere con le altre uova.

Servite con le verdure cotte al vapore e il dressing alle erbe.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

Tris Salse per Formaggi
Salsa pere d’autunno + salsa fichi e noci + cipolle rosse
€ 11.49

Cavolfiore con uova

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cavolfiore di circa un chilogrammo
  • 4 uova biologiche
  • 4 cucchiaini di aceto di mele
  • 4 cucchiaini di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale marino integrale
  • pepe nero

 

Preparazione

Mettete le uova in acqua fredda, sistematele sul fuoco e lasciatele cuocere per 8 minuti dal bollore.

Pulite il cavolfiore e tagliatelo in cimette, lavatelo in acqua fredda e cuocetelo a vapore per 10 minuti.

Mettete le cimette in una terrina e conditele con olio, aceto, sale, pepe e prezzemolo.

Mescolate bene e unite le uova sode sgusciate e tagliate a spicchietti.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog

 


Couscous menta e tofu

Ingredienti per 4 persone

  • gr 600 di tofu
  • 2 tazze di couscous integrale
  • 2 pomodori
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 2 cucchiai di capperi
  • 2 cucchiai di olio evo
  • pepe
  • menta

 

 

Preparazione

Portate ad ebollizione 2 tazze d’acqua e versatele in una terrina con il couscous .

Lasciate riposare per 6 minuti, poi sgranate bene il couscous con una forchetta.

Vendita microspie Roma

Fate dorare il tofu a dadini all’interno di un tegame con l’olio.

Unitelo, quindi, al couscous insieme al pomodoro, che avrete precedentemente privato dei semi e dell’acqua di vegetazione e affettato, ai peperoni tagliati a striscioline e ai capperi sott’aceto strizzati.

Mescolate e servite in tavola decorando con foglioline di menta e spolverizzando col pepe nero appena macinato.

Ricetta di Roberta D’Alessandro

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog


La spesa di novembre: ecco cosa comprare

A novembre le temperature si abbassano, le giornate si accorciano, ma noi possiamo colorare le nostre tavole con tanta frutta e verdura di diversi colori e sapori.

Tra le verdure a novembre troviamo le barbabietole, le bietole, i carciofi, le carote, la lattuga, i cavolfiori, i broccoli, il cavolo broccolo, il cavolo cappuccio, i cavolini di Buxelles, il cavolo verza, il radicchio, i ravanelli, il sedano, le cipolle,  i fagioli, i finocchi, la rucola, le patate, le melanzane, i peperoni, l’aglio, i porri, la zucca, il mais, gli spinaci, il sedano rapa, i funghi, ecc.

I finocchi hanno un ridotto contenuto calorico, sono poveri di grassi, hanno proprietà diuretiche. Sono ricchi di fibre e di sali minerali quali potassio, fosforo, calcio. Forniscono anche vitamina A, utile per mantenere in salute la pelle e la vista; vitamina B che aiuta il funzionamento del sistema nervoso e la Vitamina C che rafforza il sistema immunitario. I finocchi sono anche disintossicanti e contengono dei fitoestrogeni.

Possiamo consumare i finocchi sia crudi che cotti.

I semi di finocchi sono utili per preparare tisane, infusi e decotti, che aiutano l’apparato digerente e possono ridurre gonfiori addominali ed aerofagia.

Tra la frutta di stagione a novembre troviamo le arance, i caki, le castagne, le clementine, i kiwi, i limoni, i mandarini, le mele, le noci, le pere, i pompelmi, i fichi d’india, l’uva, le mandorle, i melograni, le nocciole, ecc.

I cachi li troviamo in questo periodo dell’anno e faremo bene a mangiarli poiché contengono molti sali minerali quali potassio, fosforo, calcio, sodio, ecc. Hanno molte proprietà:

  • la presenza della vitamina C rinforza il sistema immunitario;
  • sonoo antiossidanti grazie al betacarotene contenuto;
  • sono un lassativo naturale dovuto alle fibre alimentari che aiutano la flora intestinale;
  • sono diuretici e depurativi
  • aiutano le funzioni del fegato, dello stomaco, della milza, del pancreas e dell’intestino;
  • sono utili in caso di gastrite, la polpa infatti combatte l’effetto dei succhi gastrici;
  • aiutano a regolare il livello del colesterolopoichè limitano l’assorbimento da parte dell’intestino;
  • limitano l’assorbimento dei grassi.

CIBO CRUDO

I cachi non sono consigliati alle persone che soffrono di diabete o che sono obese.

Anche nel mese di novembre abbiamo un’ampia scelta di frutta e verdura che ci aiutano ad affrontare i primi freddi e i mali di stagione, ma nello stesso tempo ci danno la possibilità di preparare dei gustosi piatti.

Articolo di Assunta Ruscitto

verdenaturablog@gmail.com

https://www.facebook.com/verdenaturablog